domenica 04 dicembre | 22:01
pubblicato il 22/apr/2013 12:00

Fisco/ Befera: Redditometro usato solo per evasione spudorata

Come utilizzare risorse ricavate è problema politico

Fisco/ Befera: Redditometro usato solo per evasione spudorata

Napoli, 22 apr. (askanews) - Il redditometro sarà utilizzato solo in caso di "evasione spudorata". A sottolinearlo è Attilio Befera, direttore dell'Agenzia delle Entrate, a Napoli per un forum organizzato dall'ordine dei Commercialisti partenopei. "E' uno strumento delicato, ma noi - ha spiegato - lo useremo soltanto per i casi più eclatanti". "Utilizzeremo il redditometro per la cosiddetta evasione spudorata - ha proseguito Befera - cercando di individuare coloro che dichiarano molto poco, ma che poi hanno una capacità di spesa notevolissima, non giustificata da altri strumenti". Il numero uno dell'Agenzia delle Entrate ha poi sottolineato che sarà dato "spazio amplissimo al contraddittorio perché ci possono essere mille motivi per cui si può spendere senza aver acquisito reddito, magari nei casi in cui si hanno agevolazioni fiscali". Rispetto poi alla pressione fiscale, Befera ha argomentato: "Lotta all'evasione fiscale e pressione fiscale sono due cose completamente diverse. Noi ci occupiamo di lotta all'evasione, mentre il problema di come utilizzare le risorse derivanti dalla lotta all'evasione è - ha concluso - un problema politico".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari