martedì 24 gennaio | 02:27
pubblicato il 04/ott/2013 11:27

Fisco: Ag.Entrate, trovate 1,2 mln 'case fantasma'. Rendite per 800 mln

Fisco: Ag.Entrate, trovate 1,2 mln 'case fantasma'. Rendite per 800 mln

(ASCA) - Roma, 4 ott - Oltre un milione di case finite nelle banche-dati catastali, rendite accertate per oltre 800 milioni, attribuzione a piu' di 492mila immobili di una rendita presunta complessiva di 288 milioni di euro. Sono questi i risultati dell'ultima fase della complessa attivita' di controllo sulle ''case fantasma'', i fabbricati sconosciuti al Catasto, che ha fatto emergere, su piu' di 2,2 milioni di particelle del Catasto Terreni, circa 1,2 milioni di unita' immobiliari urbane non censite nella base-dati catastale.

L'operazione, spiega l'Agenzia delle Entrate, e' stata realizzata grazie all'incrocio delle mappe catastali con le immagini aeree rese disponibili dall'Agea per ''avvistare'' cosi' i fabbricati presenti sul territorio ma non nelle banche dati catastali.

Vale piu' di 825 milioni di euro la somma delle rendite catastali che sono state associate agli immobili accertati e registrati nelle proprie banche dati. In particolare, 537 milioni di euro sono le rendite definitive, cioe' attribuite dopo che gli interessati hanno provveduto spontaneamente a presentare gli atti di aggiornamento del Catasto, mentre raggiungono il valore di 288 milioni di euro quelle presunte, cioe' attribuite d'ufficio, perche' gli immobili non erano stati accatastati volontariamente dai contribuenti alla data del 30 novembre 2012, giorno in cui si e' chiusa l'attivita' di accertamento sui fabbricati non dichiarati.

Sono 1,2 milioni le unita' immobiliari urbane censite al Catasto, grazie all'operazione di controllo. Di queste, quasi 769mila hanno trovato una rendita catastale definitiva, mentre a 492mila ne e' stata attribuita una presunta.

Secondo l'Agenzia delle Entrate, l'intera operazione ''case fantasma'' e' suscettibile di generare, nel caso in cui le rendite presunte fossero confermate, un maggior gettito complessivo quantificabile dal Dipartimento delle Finanze in circa 589 milioni di euro, di cui circa 444 milioni di euro ai fini Imu, circa 137 milioni di euro ai fini delle imposte sui redditi (Irpef e ''cedolare secca'') e circa 7,5 milioni di euro ai fini dell'imposta di registro sui canoni di locazione.

fgl/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pensioni
Pensioni, Boeri: manovra fa aumentare debito
Commercio
Ricerca Nielsen, 87% di chi naviga in internet fa shopping online
Cambi
Protezionismo Trump riporta il dollaro ai minimi da dicembre
Bce
Draghi: collaborazione Stati invece di "richiami a cupi passati"
Altre sezioni
Salute e Benessere
Digital Magics cede partecipazione in ProfumeriaWeb a Free Bird
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Tutti a Montefalco per l'Anteprima Sagrantino
Turismo
Alla scoperta di Piacenza con Sorgentedelvino Live
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Sugli sci trainati dal drone: arriva il droneboarding
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4