martedì 06 dicembre | 09:35
pubblicato il 24/mar/2014 19:42

Fisco: Abete, no a patrimoniale si' contributo annuale a crescita

Fisco: Abete, no a patrimoniale si' contributo annuale a crescita

(ASCA) - Roma, 24 mar 2014 - No a una patrimoniale ''di aggressione una tantum'', si' ''a un contributo per la trasparenza alla crescita'', con parallelamente ''l'aumento della tassazione indiretta'' e ''un salto in avanti culturale sulla contrattazione aziendale'' costruendo un ''mix tra salario professionale tassato con un'aliquota ex ante e un salario aziendale legato alla produttivita' con un'aliquota ridotta flat del 10%''. Sono le proposte avanzate dal presidente di Bnl Bnp-Paribas, Luigi Abete, nel corso della presentazione alla Luiss del libro di Innocenzo Cipolletta ''In Italia paghiamo troppe tasse, falso!'', edito da Laterza. Un titolo ''volutamente provocatorio'' per l'autore e che per Abete ''puo' sembrare scandaloso'' ma il cui obiettivo e' ''sistematizzare le questioni'' in campo fiscale in Italia. ''E' un tema legato a equilibri impliciti ai ceti sociali, alla tipologia di reddito e di spesa'', ha aggiunto Abete segnalando come la distribuzione della tassazione in Italia faccia in modo che ''una parte del paese paghi tanto e un'altra meno''. Nell'identificare i tre punti per riequilibrare il sistema, il presidente di Bnl ha sottolineato come ''un contributo ordinario, cioe' annuale, sui patrimoni legato e finalizzato all'obiettivo della crescita e dunque alla riduzione stessa delle tasse, non dovrebbe scandalizzare nessuno'', ricordando analoghi esempi in Gran Pretagna e Usa.

Necessario poi, per Abete, riequilibrare l'imposizione indiretta e l'imposizione sul reddito personale. In questo senso ''bene ha fatto il governo a concentrare un'attivita' straordinaria sui redditi tra gli 8 e i 25 mila euro ma questa non puo' essere un'operazione strutturale e permanente''. Al dibattito sul volume di Cipolletta, introdotto dal rettore della Luiss Massimo Egidi, e' intervenuto anche l'economista Pietro Reichlin, che si e' in particolare soffermato sulle questioni storiche del debito pubblico in Italia.

gbt/rf/bra

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Borsa
Vittoria No non spaventa la Borsa (-0,21%) ma banche vanno giù
Ferrero
Ferrero si 'mangia' i biscotti belgi Delacre
Casa
Ag. Entrate: mercato immobiliare in rialzo, nel III trim. +17,8%
Riforme
Referendum, i mercati puntano su nuovo governo in tempi rapidi
Altre sezioni
Salute e Benessere
Diabete, arriva in Italia penna con concentrazione doppia insulina

Roma, 5 dic. (askanews) - Un'iniezione "morbida", più facile, e una penna con il doppio delle unità di insulina disponibili per ridurre il numero di device da gestire: un...

Enogastronomia
Festa a Roma con Heinz Beck per i 30 anni del Gambero Rosso
Turismo
Eden Travel Group, il SalvaVacanza spinge l'advance booking
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Spazio, nuovo successo per il razzo italiano Vega
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari