domenica 19 febbraio | 17:58
pubblicato il 01/ago/2014 15:17

Finmeccanica: Ugl, cambio rotta auspicabile ma non ricada su lavoratori

(ASCA) - Roma, 1 ago 2014 - ''Un cambio di rotta e' auspicabile, ma non deve assolutamente ricadere sui lavoratori''. Cosi' il segretario generale dell'Ugl Metalmeccanici, Maria Antonietta Vicaro, e il segretario nazionale dell'Ugl Metalmeccanici con delega a Finmeccanica, Adelmo Barbarossa, commentando le dichiarazioni dell'ad di Finmeccanica, Mauro Moretti.

''Abbiamo sempre sostenuto - aggiungono - la necessita' di una riduzione dei costi dei beni e dei servizi che devono essere gestiti da una struttura centralizzata per poter evitare ulteriori sprechi. Un piano di contenimento dei costi, dunque, va nella giusta direzione ma non dovra' pesare sui lavoratori, che in passato hanno pagato il prezzo di scelte strategiche sbagliate, anzi va messo a punto nell'ottica di uno sviluppo anche occupazionale del Gruppo''.

Per quanto riguarda AnsaldoBreda, concludono, ''e' un buon segnale che ci siano due gruppi interessati e le manifestazioni di interesse vanno valutate con attenzione.

Non si puo' pensare, pero', di uscire completamente dal settore ferroviario, ma vanno privilegiate soluzioni di partenariato che ne garantiscano il controllo italiano''. com-fgl/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ordini Medici: pubblicità sanitaria selvaggia è allarme sociale
Motori
BMW presenta la nuova Serie 5 berlina
Enogastronomia
"Benvenuto Brunello" Guida Rossa Michelin firma piastrella 2016
Turismo
Turismo, Alpitour amplia la rete su Andalusia e Costa del Sol
Energia e Ambiente
Premio ai Vigili del fuoco per i voli su Amatrice e Rigopiano
Moda
Moda New York, la donna bon ton secondo Carolina Herrera
Scienza e Innovazione
SpaceX, rinviato lancio del Falcon-9 dalla piattaforma Nasa 39-A
TechnoFun
Amazon, a tempo di record i lavori per nuovo centro vicino Roma
Sistema Trasporti
Ibar, Usa e Cina ancora al top per i voli dall'Italia