domenica 04 dicembre | 23:53
pubblicato il 23/lug/2013 19:15

Finmeccanica: i numeri di Alenia Aermacchi in Campania (SCHEDA)

(asca) - rOMA, 23 LUG - La tradizione aeronautica campana affonda le proprie radici negli anni '20 con la nascita di diverse iniziative industriali e lo sviluppo di vari modelli di velivoli. L'area campana ha avuto un ruolo industriale di primo piano nel panorama aerospaziale nazionale sin dalla costituzione dell'Aeritalia, avvenuta alla fine degli anni '60, in cui confluirono le attivita' della ex Aerfer del gruppo IRI-Finmeccanica (oltre a quelli della Salmoiraghi e della divisione aviazione della Fiat). A quell'epoca presso gli stabilimenti campani - Pomigliano d'Arco (NA) e Capodichino (NA) - venivano effettuate le lavorazioni sui DC-9, DC-10, Breguet Atlantic 1 e Aermacchi AM-3C.

Alenia Awermacchi, societa' di Finmeccanica, in Campania ha tre stabilimenti.

Pomigliano d'Arco (NA). Il sito produttivo di Pomigliano d'Arco e' uno dei maggiori stabilimenti di Alenia Aermacchi in Italia e impiega 2.368 addetti. In questo sito si effettuano essenzialmente due tipologie di lavorazioni: assemblaggio di aerostrutture primarie e assemblaggio di fusoliere complete (inclusi i sistemi).

Le principali tecnologie presenti nello stabilimento, relative al metal bonding (incollaggio fra parti in metallo) ed al laboratorio test strutture e sistemi, hanno ricevuto la qualifica di qualita' da parte dei principali costruttori aeronautici mondiali (Airbus, Boeing). I programmi aeronautici nei quali lo stabilimento di Pomigliano d'Arco e' impegnato sono: ATR 42/72 - pannelli, fusoliera completa e allestita; Boeing 767 - deriva, flaps, slats, wing tips; Boeing 767 T/T - smoke barrier; Boeing 787 - frame e share tie in materiale composito.

Nola (NA). Lo stabilimento di Nola ha avviato la propria attivita' nel 1995 con la produzione di aerostrutture per vari programmi tra cui quelli di partner internazionali quali Boeing e Airbus. La superficie totale dello stabilimento e' pari a 510.000mq. (di cui circa 133.000 coperti) e impiega 700 addetti altamente specializzati. A Nola si producono parti lavorate a macchina e si effettua la fabbricazione di lamiere metalliche e l'assemblaggio di pannelli con un elevato livello di integrazione ed automazione industriale.

Il centro di Nola, infatti, e' stato progettato agli inizi degli anni novanta al fine di realizzare aerostrutture con un elevato livello qualitativo e competitive in termini di costi. L'impianto e' una computerized integrated manufacturing con il controllo del processo produttivo in larga parte gestito da un unico sistema computerizzato i cui componenti sono altamente integrati fra loro. A Nola si eseguono fabbricazioni di parti relative a: JSF - Bulkheads di alluminio alta precisione parti strutturali per l'ala; Eurofighter - parti strutturali di alluminio e titanio per ali e fusoliera; C-27J - Fresatura chimica di lamiere di fusoliera e parti strutturali meccaniche; A380 - montaggio di pannelli- fabbricazione di skin di lamiera fresati chimicamente e parti di meccanica su macchine a 5 assi; A321 - montaggio di pannelli e sezione di fusoliera 14A, fabbricazione di stringer su profilatrici e parti meccaniche su FMS; B787 - pannelli stirati per alettoni, flap e deriva, lavorazioni di parti di macchina come longheroni, spar e frame deriva; B777 - lavorazioni meccaniche di frame rib di titanio; B787 - lavorazione di meccanica di frame di titanio della sezione 44; ATR 42 e 72 - fabbricazione lamiere fresate meccanicamente e chimicamente, fabbricazione meccanica di supporti carrello, ordinate di forza windows vetrata sezione 11; Bombardier - fabbricazione meccanica di parti in alluminio e titanio.

Capodichino (NA). Lo stabilimento Alenia Aermacchi di Capodichino conta su una attuale forza lavoro di 642 risorse dedicate all'attivita' di manutenzione, modifica e revisione velivoli. Il sito ha realizzato le attivita' di refurbishment, terminate nel corso del 2012, dei G.222 per l'USAF (revisione e standardizzazione di 20 velivoli destinati operare alla forza aerea dell'Afghanistan), ed e' attualmente impegnato nella produzione ed assemblaggio della fusoliera dei C-27J, e nelle lavorazioni di trasformazione di velivoli ATR per versioni speciali per Aeronautica Militare Italiana, Capitaneria di Porto e Marina Turca.

com-sen/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari