lunedì 05 dicembre | 11:50
pubblicato il 19/feb/2013 19:50

Finmeccanica: funzionario India in Italia, societa' vuole collaborare

(ASCA) - Roma, 19 feb - Fare chiarezza. All'indomani dell'arrivo in Italia del funzionario del ministero della Difesa indiano con l'obiettivo di raccogliere elementi sul presunto pagamento di tangenti per la commessa di 12 elicotteri AgustaWestland all'India sulla scia dell'inchiesta della procura di Busto Arsizio che ha portato all'arresto dell'ex presidente di Finmeccanica, Giuseppe Orsi, la societa' di piazza Monte Grappa, in una nota, ha annunciato oggi la volonta' di fare chiarezza sulla vicenda con il rappresentanto del governo indiano.

''Finmeccanica - afferma la societa' in una nota - sottolinea la correttezza del comportamento tenuto in oltre 40 anni di attivita' nel paese, che rappresenta uno dei mercati maggiormente strategici per l'intero Gruppo.

Finmeccanica sottolinea, inoltre, che in India operano da molti anni diverse societa' da essa controllate, le quali hanno sempre agito, nell'ambito delle proprie autonomie gestionali e operative, nel pieno rispetto delle leggi indiane e dei principi etici che il Gruppo si e' dato.

Finmeccanica e' fiduciosa che AgustaWestland possa dimostrare che la propria condotta sul mercato indiano e' stata conforme alle disposizioni di legge ed ai principi etici sopra ricordati''.

Finmeccanica dichiara poi di essere disponibile ''ad una interlocuzione con le autorita' indiane per fare chiarezza sull'intera vicenda e fornira' la propria collaborazione nel rispetto delle procedure internazionali previste per questo genere di investigazioni''.

Intanto il governo indiano ha affermato di essere seriamente preoccupato per i presunti atti di corruzione. Il primo ministro indiano Manmohan Singh incontrando oggi il premier britannico David Cameron a Nuova Delhi ha espresso ''seria preoccupazione riguardo le accuse sui presunti mezzi illegali utilizzati per mettere il sigillo sul contratto siglato con AgustaWestland''. Nuova Delhi, venerdi' scorso, ha iniziato una procedura di annullamento del contratto di 560 milioni di euro siglato con AgustaWestland, sollecitando una risposta da parte della societa' anglo-italiana.

sen/sat

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Cambi
Cambi, euro in calo sul dollaro ai minimi da 21 mesi
Titoli di Stato
Il rendimento del Btp 10 anni torna sopra il 2%
Pil
Pil, Istat: verso stabilizzazione ritmo di crescita dell'economia
Casa
Ag. Entrate: mercato immobiliare in rialzo, nel III trim. +17,8%
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari