lunedì 20 febbraio | 14:27
pubblicato il 10/apr/2013 18:17

Finmeccanica: a Selex ES commessa da 27 mln in Brasile

(ASCA) - Roma, 10 apr - Selex ES, una societa' di Finmeccanica, attraverso la controllata SELEX Systems Integration GmbH, fornira' sistemi radar meteorologici in Brasile per un valore complessivo di circa 27 milioni di euro. La controllata SELEX Systems Integration GmbH, insieme al suo partner brasiliano Engele'trica Sul, si e' infatti aggiudicata un contratto per la fornitura di nove sistemi radar meteorologici METEOR 1600S al Centro Brasiliano di monitoraggio e allerta di disastri naturali (CEMADEN), che fa parte del Ministero brasiliano della Scienza, Tecnologia e Innovazione. Considerando la vastita' del territorio e la densita' della popolazione, il Brasile e' un paese vulnerabile e soggetto a una vasta gamma di disastri naturali come frane, tempeste violente, forti venti, alluvioni, inondazioni improvvise, incendi, siccita', grandine, mareggiate, ed importanti episodi di inquinamento dell'aria e delle acque, che hanno un significativo impatto su milioni di persone ogni anno.

Il METEOR 1600S e' un sistema radar meteorologico in banda S, progettato per essere impiegato in regioni con avverse condizioni meteorologiche, nelle quali, a causa di piogge molto intense, puo' esser difficile la misurazione precisa delle precipitazioni a lungo raggio. Con la sua caratteristica innovativa doppia polarizzazione, i METEOR 1600S possono classificare diversi tipi di idrometeore tra cui pioggia, grandine e neve. Sono oltre 300 i sistemi METEOR oggi impiegati dai principali fornitori di servizi meteorologici, in oltre 60 paesi.

Carlos Nobre, Segretario delle politiche e programmi di ricerca e sviluppo del Ministero della Scienza, Tecnologia e Innovazione (MCT), ha dichiarato che la firma del contratto, e' ''un passo avanti importante in un grande progetto governativo del Brasile volto a migliorare la capacita' di reazione nel caso di eventi meteorologici estremi ''. Nobre ha anche aggiunto ''Otto dei nove radar saranno installati in zone soggette a disastri causati dalla pioggia, nelle citta' di Natal, Maceio', Salvador, Almenara, Sao Francisco, Tres Marias, Santa Tereza e Jaraguari. Il nono radar sara' in una posizione strategica, a Petrolina, una zona semi-arida e fornira' informazioni essenziali per l'agricoltura e la gestione delle risorse idriche nel Nord-Est, oltre naturalmente, a monitorare qualsiasi evento estremo ''.

''Siamo lieti che CEMADEN abbia scelto i nostri radar meteorologici di punta per contribuire al suo ambizioso obiettivo di proteggere la popolazione dalle principali emergenze meteorologiche. Siamo certi che i nostri sistemi affidabili e collaudati forniranno loro un grande valore aggiunto'', ha detto Fabrizio Giulianini, amministratore delegato di Selex ES, aggiungendo: ''Selex ES e' ben nota in Brasile per i propri radar aeroportati, per la sicurezza e le applicazioni militari e ci auguriamo che questo contratto possa consentire al Brasile di apprezzare ancora di piu' le grandi capacita' tecnologiche e la vasta gamma di prodotti di Selex ES, desiderosa di sostenere il Brasile nella crescita della propria base tecnologica nazionale e della propria indipendenza operativa.

red/did/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Kraft-Unilever
Kraft Heinz rinuncia a offerta acquisto Unilever
Consumi
Cresce la fiducia, 1 italiano su 5 pronto a fare acquisti
Alitalia
Alitalia, Delrio: ci sono problemi seri, siamo preoccupati
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ordini Medici: pubblicità sanitaria selvaggia è allarme sociale
Motori
BMW presenta la nuova Serie 5 berlina
Enogastronomia
"Benvenuto Brunello" Guida Rossa Michelin firma piastrella 2016
Turismo
Turismo, Alpitour amplia la rete su Andalusia e Costa del Sol
Energia e Ambiente
Premio ai Vigili del fuoco per i voli su Amatrice e Rigopiano
Moda
Moda New York, la donna bon ton secondo Carolina Herrera
Scienza e Innovazione
Onde gravitazionali, taglio del nastro per Advanced Virgo
TechnoFun
Amazon, a tempo di record i lavori per nuovo centro vicino Roma
Sistema Trasporti
Ibar, Usa e Cina ancora al top per i voli dall'Italia