domenica 26 febbraio | 09:49
pubblicato il 14/feb/2014 16:46

Fincantieri: varata a Monfalcone 'Britannia' ammiraglia P&O Cruises

Fincantieri: varata a Monfalcone 'Britannia' ammiraglia P&O Cruises

(ASCA) - Roma, 14 feb 2014 - E' stata varata oggi, presso lo stabilimento Fincantieri di Monfalcone, ''Britannia'', la nuova ammiraglia della flotta di P&O Cruises, brand del Gruppo Carnival, primo operatore al mondo del settore crocieristico.

Prendera' adesso il via la fase di allestimento che portera' alla consegna prevista per l'inizio del 2015. Con il varo di ''Britannia'', sottolinea una nota, ''cresce e si consolida ulteriormente il legame di Fincantieri con P&O Cruises, un brand prestigioso, caratterizzato da un target di clientela particolarmente elevato e rivolto ad un mercato, quello britannico, tra i piu' attivi ed eleganti al mondo''.

Alla cerimonia erano presenti per l'armatore Gerard Tempest, chief commercial officer di Carnival UK mentre per Fincantieri tra gli altri, Attilio Dapelo, direttore del cantiere. Madrina del varo e' stata Louise Hunt, celebre agente di viaggio inglese. ''Britannia'' sara' la prima nave per P&O Cruises a nascere con la nuova livrea caratterizzata da fumaioli blu e una Union Jack stilizzata, lunga 94 metri, sulla prua e sara' la prima nave da crociera costruita a Monfalcone con due fumaioli: l'ultimo liner consegnato dallo stabilimento di Panzano con questa caratteristica fu l'Eugenio C nel lontano 1966. Con la costruzione di ''Britannia'' Fincantieri ''consolida il suo primato nella realizzazione delle navi passeggeri piu' grandi della storia della cantieristica italiana''. Con le sue 141.000 tonnellate di stazza lorda, 330 metri di lunghezza e 38 di larghezza, la nuova unita' sara' la piu' grande nave passeggeri mai costruita da Fincantieri e la piu' grande realizzata per questa storica compagnia fondata nel 1837.

Conta inoltre ben 1.780 cabine, di cui 1.438 dotate di balcone (l'81% del totale), potendo ospitare a bordo 3.600 passeggeri, per una capacita' totale di oltre 5.600 persone, compreso l'equipaggio. Unita' innovativa di una classe di navi che guarda al domani, ''Britannia'' e' caratterizzata da un nuovo approccio progettuale ''a prova di futuro'' (''future-proof design''), non solo per il lay-out e le performance d'avanguardia, ma anche perche' recepisce tutti i piu' recenti regolamenti in materia di grandi navi da crociera, tra cui il sistema di sicurezza del ''Safe return to port''.

''Queste navi rappresenteranno un nuovo punto di riferimento tecnologico a livello europeo e mondiale per le elevatissime performance e l'alta qualita' di soluzioni tecniche d'avanguardia, e costituiscono la prova migliore che innovazione e cura del rapporto con un cliente come il Gruppo Carnival, leader di mercato, sono leve imprescindibili per affrontare una fase di crisi come quella attuale'', prosegue Fincantieri. Dal 1990 ad oggi Fincantieri ha costruito 65 navi da crociera, altre 12 unita' sono in costruzione o di prossima realizzazione negli stabilimenti del gruppo.

red-gbt

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech