lunedì 27 febbraio | 01:33
pubblicato il 09/gen/2014 15:13

Fincantieri: Uilm, bene accordo Palermo ma Regione garantisca fondi

(ASCA) - Roma, 9 gen 2014 - ''Siamo soddisfatti dell'accordo per il cantiere palermitano che vedra' ora innalzarsi i suoi indici di produttivita'. Ora non ci sono piu' alibi per la Regione Sicilia. L'accordo odierno tra azienda e sindacati metalmeccanici che rilancia il sito Fincantieri di Palermo puo' avere una duratura prospettiva solo se l'istituzione regionale, rende disponibili le risorse per realizzare il nuovo bacino del cantiere in questione''. Cosi' Mario Ghini, segretario nazionale Uilm commenta l'intesa sottoscritta questa mattina tra le parti nel capoluogo siciliano e basata sulla flessibilita' nell'orario di lavoro per i quasi 500 operai con 40 ore settimanali distribuite su sei giorni, su investimenti da 2,5 milioni di euro e da nuovi carichi di lavoro per tutto il 2014 allo scopo di ridurre la cassa integrazione a partire dal mese di luglio.

''Ora il presidente della Regione, Rosario Crocetta -continua Ghini- si metta una mano sul cuore ed un'altra nel bilancio regionale e garantisca celermente le risorse utili al cofinanziamento del bacino galleggiante da 80 mila tonnellate per sviluppare l'off-shore''.

com-sen/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Lavoro
Lavoro, Renzi: rivoluzionerò welfare con lavoro di cittadinanza
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech