giovedì 19 gennaio | 18:40
pubblicato il 25/nov/2013 18:14

Fiat:fino a 580 euro in busta paga per detassazione produttivita' (1Upd)

(ASCA) - Torino, 25 nov - La Fiat si e' dichiarata disponibile a corrispondere con la busta paga di dicembre una ulteriore somma relativa alla produttivita' compresa tra i 320 e i 580 euro per effetto dell'accordo interconfederale del 2011 sulla detassazione di questa voce del salario. E' quanto e' emerso questo pomeriggio nell'incontro sul rinnovo del contratto del gruppo con i sindacati firmatari del contratto (Fim, Uilm, Fismic, Ugl e Associazione quadri) in corso all'Unione industriali di Torino. Al termine dell'incontro conclusosi dopo circa un'ora e mezza di discussione, Roberto di Maulo segretario generale Fismic ha spiegato che la detassazione e il conseguente bonus nella busta di dicembre e' conseguenza dell'accordo Fiat dello scorso 8 marzo sulla corresponsione dell'ex premio di produttivita', pari a 103 euro su altre voci di produttivita' detassabili. Il beneficio riguardera' il 90 per cento dei dipendenti, e in particolare coloro che hanno un reddito inferiore ai 40mila euro annui. ''E' una buona notizia - ha commentato Di Maulo in una quadro di difficolta'''.''Per il prossimo biennio - ha aggiunto Ferdinando Uliano segretario nazionale Fim - l'azienda deve trovare cuna risposta che soddisfi le nostre rivendicazioni e c'e' il reciproco impegno a trovare una soluzione entro l'anno''. ''Quando una trattativa parte seriamente ci sono sempre buoni auspici'', ha commentato Vincenzo Retus capodelegazione Cnh Industrial.

Per quanto riguarda la parte economica del biennio 2014-2015, dopo la concessione di 40 euro per il 2013 ''ne mancano all'appello 90'', ha detto Uliano facendo anche riferimento al contratto di Federmeccanica. ''E' stato evidenziato un quadro economico difficile - ha sottolineato Eros Panicali segretario nazionale Uilm - che pero' non deve essere di impedimento a rinnovare il contratto''.

''Abbiamo firmato l'intesa di marzo per senso di responsabilita' - ha sottolineato Francesco Scandale dell'associazione quadri - e ora ci aspettiamo decisioni che favoriscano di ''Quando una trattativa parte seriamente ci sono sempre buoni auspici'', ha commentato Vincenzo Rhetus capodelegazione Cnh Industrial.

eg/mau/ss

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Fed
Fed, Yellen vede tassi al 3% alla fine del 2019
Petrolio
Petrolio, Aie rivede al rialzo domanda mondiale, cala offerta Opec
Ilva
Ilva, Laghi: in 2016 produzione +23% con 5,8 mln tonnellate
Terremoti
Terremoto, Juncker: Ue pronta a mobilitare tutti i suoi strumenti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
Moto, Ducati e Diesel insieme per una Diavel post-apocalittica
Enogastronomia
Consorzio Valpolicella: in Usa il 10% della produzione di Amarone
Turismo
Da Bookingfax una App per riportare turisti in Agenzia di viaggio
Energia e Ambiente
Ambientalisti italiani in piazza per Trump
Moda
Moda, dopo Milano Brandamour apre uno show room anche a New York
Scienza e Innovazione
Alibaba diventa partner delle Olimpiadi fino al 2028
TechnoFun
Rischi del web, ecco le 8 truffe che colpiscono gli italiani
Sistema Trasporti
TomTom City, la piattaforma monitora il traffico in tempo reale