venerdì 09 dicembre | 18:33
pubblicato il 09/dic/2011 21:12

Fiat/Domani tavolo tecnico, lunedì si tratta ancora su contratto

Ma la tappa decisiva potrebbe anche slittare a martedi'

Fiat/Domani tavolo tecnico, lunedì si tratta ancora su contratto

Torino, 9 dic. (askanews) - Sembrava fatta e invece la trattativa Fiat-sindacati sul contratto degli stabilimenti italiani del Lingotto si allunga ulteriormente con altre due tappe. Una cosa e' certa: domani all'Unione Industriale di Torino torneranno a riunirsi le parti per un tavolo, dicono i sindacati, strettamente tecnico, mentre la trattativa vera e propria riprendera' lunedi' nel tardo pomeriggio, salvo sorprese o ulteriori slittamenti a martedi' mattina, per sciogliere i nodi sull'assenteismo e gli straordinari. Ad ogni modo la firma sul contratto Fiat non vedra' la luce questo weekend. La svolta e' arrivata nel tardo pomeriggio, quando la discussione sul nodo dell'assenteismo e sugli straordinari, in particolare, non si e' sbloccata, soprattutto a causa di un irrigidimento da pare della Uilm. Quando poi arriva una dichiarazione, del segretario generale Uilm Rocco Palombella che sostanzialmente afferma che la trattativa non e' conclusa e che sara' affrontata in una riunione di segreteria nazionale lunedi' mattina a Roma, e' chiaro che il traguardo si allontana. "C'e' qualcuno che ha il grilletto piu' veloce del West", ha ironizzato Vitali sull'irrigidimento di Palombella. "Dobbiamo lavorare per sbloccare questi punti - ha aggiunto il segretario nazionale Fim -. Se non troviamo la quadra su questo il negoziato fallisce. Ormai siamo arrivati in fondo, o si fa l'accordo o c'e' la rottura e non si riprende piu'". La trattativa prosegue, non c'e' nessuno stop, nessun tavolo tecnico o laterale, c'e' solo una trattativa che proseguira'" ha aggiunto il leader della Fismic Roberto di Maulo, che aveva mostrato segni di insofferenza dopo le dichiarazioni di Palombella. Stesso concetto lo ha ribadito Antonio D'Anolfo della Ugl che ha sottolineato la necessita' di approfondire alcuni punti. Punti che verranno approfonditi domani, ma che non vedranno certamente una risoluzione definitiva.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Mps
Mps: da Vigilanza Bce no a proroga tempi per aumento capitale
Francia
Francia, banca centrale taglia stime crescita citando la Brexit
Cambi
L'euro continua a calare dopo le mosse Bce, sotto 1,06 dollari
Natale
Coldiretti: alberi di Natale in 9 case su 10
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Galà di solidarietà per Amatrice a Villa Glori
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Usa, Pecoraro Scanio: nomina Pruitt a Epa pericolo per l'Ambiente
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Europei, Olimpiadi e terremoto, il 2016 su Facebook in Italia
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina