lunedì 05 dicembre | 06:28
pubblicato il 18/lug/2011 08:29

Fiat/Camusso:Marchionne insopportabile,no minacce lasciare Italia

Intervista alla Repubblica

Fiat/Camusso:Marchionne insopportabile,no minacce lasciare Italia

Roma, 18 lug. (askanews) - "L'atteggiamento di Marchionne è insopportabile". In un'intervista alla Repubblica il segretario generale della Cgil, Susanna Camusso, torna a commentare la presa di posizione della Fiat dopo la sentenza del giudice del lavoro di Torino sul ricorso Fiom. "Io - afferma - continuo a pensare che in realtà il mitico piano Fabbrica Italia non sia niente più che un'affermazione. Ogni occasione è buona per Marchionne per ribadire che non è detto che rimanga in Italia. E' davvero un modo poco rispettoso di stare nel nostro Paese. Le regole vanno rispettate e Marchionne non lo fa. La sua è una rincorsa infinita - aggiunge - e vorrei che i miei colleghi di Cisl e Uil non continuassero a chiudere gli occhi". Secondo Camusso, "sbaglia Bonanni a cantare vittoria" perchè "c'è una smentita al loro contratto che prevedeva l'esclusione di una parte. Tanto è vero che abbiamo parlato di accordo 'ad excludendum'. Il giudice ha detto che non c'è un diritto ad escludere altri. Così viene meno gran parte dell'impalcatura ideologica di quell'intesa".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari