lunedì 05 dicembre | 20:26
pubblicato il 19/giu/2014 18:46

Fiat: Uliano, su Maserati nessuna comunicazione, riprendere negoziato

(ASCA) - Torino, 19 giu 2014 - Serve riprendere la trattativa per il contratto, dice il Segretario nazionale Fim Cisl Ferdinando Uliano. La rottura delle trattative, lo sciopero Fiom alla Maserati sulle condizioni di lavoro, la reazione Fiat con la lettera di Marchionne oggi alla stampa e la decisione di sospendere gli straordinari a Grugliasco e l'impiego di 500 cassintegrati, le iniziative di pressione proclamate dai sindacati nei giorni scorsi per riaprire la trattativa sul contratto, la rottura del fronte dei firmatari si intrecciano in un groviglio sempre piu' fitto.

''L'11 giugno abbiamo fatto un accordo con Fiat per l'istituzione a partire dal mese di settembre dei 12 turni a Grugliasco e il conseguente trasferimento dei 500 lavoratori cassintegrati di Mirafiori - scrive Uliano -. Questo ha consentito di trovare una soluzione evitando una situazione di tensione che si era determinata sulla gestione ferie tra la dirigenza e la RSA dello stabilimento. Per questo motivo abbiamo considerato sbagliato lo sciopero indetto dalla Fiom il giorno di lunedi' 16 giugno, che ha visto una bassissima partecipazione. Ad oggi - prosegue Uliano - non abbiamo ricevuto comunicazioni scritta di disdetta dell'accordo di Grugliasco che istituisce i 12 turni e pertanto, per noi, quell'accordo e' valido e c'impegna''. ''Noi - dice ancora Uliano - i contratti per portare gli investimenti e l'occupazione li facciamo. Abbiamo fatto i contratti in Fiat che hanno consentito gli investimenti di Pomigliano; Melfi, Sevel e Grugliasco e che hanno creato i presupposti per il rilancio degli investimenti in Italia comunicati il 6 maggio a Detroit''.

''Con la stessa responsabilita' - dice ancora Uliano - come organizzazione sindacale abbiamo costruito durante tutta la trattativa una soluzione salariale e normativa sul rinnovo dei contratto Fiat che tenesse conto della situazione del Gruppo, tanto da riformularla evidenziando nell'ultimo incontro le minime distanze che potevano essere colmate nel prossimo incontro che abbiamo richiesto all'azienda. Come FIM-CISL riteniamo sia opportuno riprendere il confronto, chiarendo con Fiat quanto sta emergendo in queste ore e riaprendo il negoziato sul rinnovo contratto per una sua positiva conclusione, al riguardo coinvolgeremo anche le altre organizzazioni sindacali firmatarie''.

eg/sam/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Ferrero
Ferrero si 'mangia' i biscotti belgi Delacre
Titoli di Stato
Il rendimento del Btp 10 anni torna sopra il 2%
Borsa
Vittoria No non spaventa la Borsa (-0,21%) ma banche vanno giù
Cambi
Cambi, euro in calo sul dollaro ai minimi da 21 mesi
Altre sezioni
Salute e Benessere
Diabete, arriva in Italia penna con concentrazione doppia insulina

Roma, 5 dic. (askanews) - Un'iniezione "morbida", più facile, e una penna con il doppio delle unità di insulina disponibili per ridurre il numero di device da gestire: un...

Enogastronomia
Festa a Roma con Heinz Beck per i 30 anni del Gambero Rosso
Turismo
Eden Travel Group, il SalvaVacanza spinge l'advance booking
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Spazio, nuovo successo per il razzo italiano Vega
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari