giovedì 08 dicembre | 21:48
pubblicato il 24/gen/2013 17:53

Fiat: Uilm, accordo su cigs a Melfi. Confermato piano investimenti

(ASCA) - Roma, 24 gen - Si e' tenuto oggi pomeriggio il confronto tra FIAT e Sindacati firmatari del CCSL, sulla procedura di richiesta di CIGS per ristrutturazione dello stabilimento SATA di Melfi. Lo rende noto, in un comunicato, la Uilm precisando che la FIAT ha presentato il piano industriale che conferma oltre un miliardo di investimenti per la produzione dei 2 nuovi modelli destinati al mercato internazionale e la conferma della produzione della Grande Punto.

Gli investimenti saranno cosi' articolati, Unita' Stampaggio: nuova sala metrologica in coerenza con i migliori standard di controllo di qualita' e interventi sulle linee per adeguarle ai migliori standard tecnologici e qualitativi; Unita' Lastratura: nuove linee di produzione per la saldatura automatica delle scocche e potenziamento di una delle due linee ( autotelaio Grande Punto), nuovi robot di ultima generazione e ampliamento sala Metrologica (misurazione delle geometrie della scocca); Unita' Verniciatura: l'impianto sara' adattato alla produzione di vetture piu' grandi rispetto alla produzione della Grande Punto,saranno introdotte soluzione tecnologiche per il miglioramento dell'ergonomia e del rispetto dell'ambiente e del prodotto; Unita' Montaggio: sara' il reparto che subira' una ristrutturazione in modo significativo con impianti totalmente nuovi,tecnologicamente all'avanguardia con una capacita produttiva di 4 modelli in contemporanea e diversi tra di loro; Formazione: sara' effettuato un intenso programma di formazione che interessera' tutti i lavoratori dello stabilimento SATA di Melfi al fine di valorizzare e potenziare le professionalita' dei lavoratori per contribuire al miglioramento degli standard qualitativi.

Per un miglior monitoraggio dell'avanzamento dei lavori legati al nuovo investimento saranno programmati incontri periodici in stabilimento tra RSA e Direzione Aziendale per un maggior coinvolgimento dei lavoratori.

Progamma Cassa Integrazione Straordinaria ( per ristrutturazione): La CIGS partira' dall' 11 febbraio 2013 al 31 dicembre 2014, lo stabilimento SATA produrra' su una sola linea su tre turni e cinque giorni settimanali (dal lunedi' al venerdi') i lavoratori effettueranno una rotazione al 50% circa per garantire una maggiore redistribuzione equa dei periodi di CIGS.

L'accordo prevede delle verifiche tecniche sia in sede aziendale nelle commissioni previste dal CCSL, sia a livello territoriale con cadenza semestrale.

Le Organizzazioni Sindacali ritengono importante l'accordo appena raggiunto,perche contempla la continuita' produttiva della Grande Punto, sancisce la ristrutturazione con nuovi investimenti per lo stabilimento SATA di Melfi,mantiene i lavoratori legati all'azienda nonostante la crisi del settore auto,e crea le prospettive per realizzare nuovi modelli destinati ad un mercato globale generando nuovi orizzonti per l'intero Polo dell'auto lucano.

red/glr

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Bce
Bce inchioda i tassi a zero e proroga il Qe a tutto il 2017
Ambiente
Italia rischia sanzioni Ue per mancato trattamento acque reflue
Bce
Draghi: non vediamo euro a rischio da incertezza politica Italia
Bce
Draghi prolunga gli stimoli di 9 mesi e rassicura sull'Italia
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Domenica 11 dicembre Cantine aperte a Natale
Turismo
Con Volagratis Capodanno low cost da Parigi al Mar Rosso
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Roma, domani al via la terza "Isola della sostenibilità"
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Ricerca, da 2018 l'ERC tornerà a finanziare team multidisciplinari
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni