domenica 26 febbraio | 02:11
pubblicato il 02/gen/2014 10:43

Fiat: Ugl, acquisto Chrysler positivo anche per industria italiana

(ASCA) - Roma, 2 gen 2014 - ''Si tratta di una notizia positiva non solo per Fiat ma per l'intero panorama industriale italiano che in gran parte sta ancora vivendo una crisi senza precedenti ed e' ben lontano dal potersi permettere una simile operazione''. Con queste parole il segretario generale dell'Ugl, Giovanni Centrella, commenta l'accordo siglato ieri tra il Lingotto e Veba pari a 3,65 miliardi di dollari con cui Fiat ha acquisito il 41,5% della quota detenuta dagli americani, rilevando cosi' tutta la Chrysler.

''L'importante - aggiunge in conclusione il sindacalista - e' che tale avvenimento storico, con il quale Fiat diventa a tutti gli effetti un costruttore auto globale, possa portare anche nel nostro Paese piu' sviluppo e piu' investimenti''.

com-fgl/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech