sabato 10 dicembre | 00:31
pubblicato il 02/gen/2014 10:43

Fiat: Ugl, acquisto Chrysler positivo anche per industria italiana

(ASCA) - Roma, 2 gen 2014 - ''Si tratta di una notizia positiva non solo per Fiat ma per l'intero panorama industriale italiano che in gran parte sta ancora vivendo una crisi senza precedenti ed e' ben lontano dal potersi permettere una simile operazione''. Con queste parole il segretario generale dell'Ugl, Giovanni Centrella, commenta l'accordo siglato ieri tra il Lingotto e Veba pari a 3,65 miliardi di dollari con cui Fiat ha acquisito il 41,5% della quota detenuta dagli americani, rilevando cosi' tutta la Chrysler.

''L'importante - aggiunge in conclusione il sindacalista - e' che tale avvenimento storico, con il quale Fiat diventa a tutti gli effetti un costruttore auto globale, possa portare anche nel nostro Paese piu' sviluppo e piu' investimenti''.

com-fgl/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Mps
Mps: da Vigilanza Bce no a proroga tempi per aumento capitale
Mps
Banche, Fonti Palazzo Chigi: nessun cdm previsto, schema dl pronto
Francia
Francia, banca centrale taglia stime crescita citando la Brexit
Cambi
L'euro continua a calare dopo le mosse Bce, sotto 1,06 dollari
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Furono i sardi i primi a produrre vino nel Mediterraneo
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
All'Isola della Sostenibilità il mondo dell'economia circolare
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Europei, Olimpiadi e terremoto, il 2016 su Facebook in Italia
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina