sabato 21 gennaio | 01:14
pubblicato il 16/mag/2013 12:00

Fiat/ Trasferimento sede in Usa non è all'ordine del giorno

Lo ha precisato un portavoce dell'azienda

Fiat/ Trasferimento sede in Usa non è all'ordine del giorno

Roma, 16 mag. (askanews) - In riferimento alle voci secondo cui Fiat potrebbe trasferire il suo quartier generale negli Stati Uniti dopo la realizzazione del progetto di fusione con Chrysler, un portavoce del Lingotto precisa che "l'informazione, tutt'altro che nuova, è stata pubblicata stamattina da alcuni quotidiani italiani e ripresa oggi pomeriggio dalle agenzie di stampa, e da numerosi siti internet". "In realtà - sottolinea - si tratta di una non notizia in quanto la stessa Bloomberg ha sottolineato che 'nessuna decisione è stata presa e che altre opzioni sono in corso di esame'. Questo argomento, più volte trattato nell'ultimo anno dai media di tutto il mondo, non è all'ordine del giorno come recentemente ha ricordato l'amministratore delegato della Fiat, Sergio Marchionne".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Alitalia
Alitalia, Messina: da tutti c'è volontà di risolvere situazione
Poste
Poste, Caio: società privatizzata ma resta missione sociale
Ue
Antonio Fazio: disoccupazione e povertà grandi mali d'Europa
Mediaset
Mediaset, P.S. Berlusconi: Vivendi? Se ne esce per vie legali
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4