lunedì 23 gennaio | 07:44
pubblicato il 09/set/2013 19:25

Fiat: su cigs azienda incontra separatamente Fiom

(ASCA) - Torino, 9 set - Incontro separato questo pomeriggio all'Unione Industriale tra la Fiom e la Fiat sulla proroga della cig per Mirafiori dopo quello di questa mattibna con i sindacati firmatari del contratto. Si e' discusso soltanto della proroga della cigs e no n del trasferimento del ramo d'azienda Maserati di Grugliasco all'interno di Fiat Group Automobiles. ''Abbiamo sollevato innanzitutto un problema relativo al riconoscimento delle rsa - dice Federico Bellono, segretario cittadino della Fiom - Fiat ci ha convocati come oranizzazioni territoriali sostenendo di non sapere se le nostre rsa sono confermate. Noi, che oggi siamo venuti con i nostri rappresentanti di Mirafiori, abbiamo ribadito di averle nominate un anno e mezzo fa e nulla osta che vengano informate come prevede la normativa e ci aspettiamo che questa avvenga''. Quanto all'incontro, Bellono sottolinea due questioni: ''La prima non e' negativa, in quanto per la prima volta, anzche' incontrare gli avvocati dell'azienda ci siamo trovati di fronte i dirigenti dell'azienda. La seconda pero' riguarda lo sconcerto per la decisione da parte dell'azienda di non voler rispondere alle nostre cdomande sugli investimenti.

Anzi ci ha esplicitamente detto di non dovere queste risposte ne' a noi, ne' agli altri sindacati e quindi alla luce di queste dichiarazioni mi vinee da chiedere da dove arrivino le certezze e gli entusiasmi delle altre organizzazioni sindacali''. ''Registrando come positiva l'intenzione dell'azienda di provcedere agli investimenti - ha concluso Bellono - occorre trovare un'ocasione in tempi brevi per avere comunque piu' nformazioni e questo e' un problema non solo del sindacato ma anche per chi ha responsabilita' di governo''.

Infine un accenno alle officine Maserati ''dove oggi - conclude Bellono - lavorano in distacco circa 800 addetti di Mirafiori. Abbiamo percio' chiesto che le poche decine di dipendenti Maserati, quasi tutti della Fiom, che ancora sono fori dallo stabilimento possano rientrare al piu' presto''.

eg/mau

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Nuove postazioni di telemedicina italiana no profit in Africa
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4