domenica 26 febbraio | 23:18
pubblicato il 05/nov/2012 14:40

Fiat/ Sindacati ad azienda: Ritirate licenziamenti a Pomigliano

Entro oggi Fiat comunicherà data incontro su mobilità

Fiat/ Sindacati ad azienda: Ritirate licenziamenti a Pomigliano

Torino, 5 nov. (askanews) - Fim, Uilm, Fismic, Ugl e Associazione Quadri, i sindacati firmatari del contratto aziendale, hanno chiesto al Lingotto il ritiro della mobilità per i 19 lavoratori dello stabilimento campano e la convocazione di un incontro. "Entro oggi Fiat dovrebbe dirci la data dell'incontro che abbiamo chiesto, in seguito all'annuncio della mobilità per 19 operai a Pomigliano", ha detto Ferdinando Uliano, responsabile auto della Fim, a Torino, dove è' in corso, all'Unione Industriale, un incontro tra azienda e sindacati "già' precedentemente calendarizzato per il rinnovo del contratto aziendale". "In apertura dell'incontro, abbiamo formulato la nostra contrarietà sulla decisione dell'azienda di mettere in mobilità' 19 operai a Pomigliano, per rispettare la sentenza del tribunale di Roma. Per noi e' una decisione profondamente sbagliata, anche alla luce degli accordi che abbiamo preso nel luglio 2011 con l'azienda, che prevedono la riassunzione di tutti gli operai entro luglio 2013" ha sottolineato Uliano.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Lavoro
Lavoro, Renzi: rivoluzionerò welfare con lavoro di cittadinanza
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech