sabato 25 febbraio | 13:08
pubblicato il 21/feb/2014 18:50

Fiat: Rsa sindacati firmatari, aumenti salariali sono irrinunciabili

(ASCA) - Torino, 21 feb - L'aumento salariale, pur individuando soluzioni alternative ai minimi per il 2014, e' irrinunciabile. In caso contrario verranno messe in atto iniziative di ''pressione''. E' quanto hanno ribadito oggi in relazione al rinnovo del contratto di primo livello le Rsa dei sindacati firmatari degli stabilimenti italiani del gruppo Fiat e Cnh Industrial riunite a Torino e Roma. Al termine delle assemblee i circa 750 delegati di Fim-Cisl Uilm-Uil Fismic Uglm e Aqcf hanno approvato quasi all'unanimita' un documento nel quale si sottolinea che si ''ritiene inaccettabile la posizione di non riconoscere incrementi salariali per il 2014. Anche in un contesto di difficolta' - si aggiunge -, un contratto non si fa senza una soluzione economica, e' possibile individuare una soluzione salariale diversa da quella dei minimi per il 2014, ma una soluzione economica ci deve essere e deve rispondere alla nostra richiesta economica in piattaforma''. ''Per il 2015 - si dice ancora - la soluzione sui minimi e' irrinunciabile e la si puo' individuare anche con una trattativa successiva all'incontro con l'Ad, ma non puo' essere ulteriormente rinviata. La contrattazione di secondo livello dovra' invece trovare una risposta gia' nel 2014 e l'erogazione conseguente agli obiettivi raggiunti''. Quanto alla parte normativa si giudicano ''positivamente i miglioramenti acquisiti dal negoziato su alcune parti le parti normative in particolare sull'orario di lavoro, sull'inquadramento professionale, sul premio WCM, sul diritto allo studio e sul sistema di relazioni sindacali. Le distanze che ancora permangono su alcune parti normative (Par frazionati per turnisti, Banca delle ore, malattia, WCM, ecc.) devono essere colmate''. ''Queste sono le proposte che l'assemblea delle RSA ha individuato come possibilita' di conclusione del negoziato - conclude il documento -, diversamente se l'azienda non riaprira' il negoziato nei prossimi giorni e non cambiera' posizione le segreterie nazionali sono impegnate ad individuare iniziative a sostegno della ripresa del negoziato''. com/eg/mau

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Alitalia
Alitalia, Ball: accordo con sindacati condizione imprescindibile
Banche
Rbs, in nove anni 60 mld di perdite e 45 mld di aiuti di Stato
Germania
Cina primo partner commerciale della Germania: scalzati Usa
Mediaset
Mediaset a Vivendi: esposto alla Procura fondato e documentato
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech