lunedì 05 dicembre | 10:02
pubblicato il 07/feb/2011 08:40

Fiat/ Romani: Deve restare multinazionale italiana

Colloquio con il Corriere della Sera

Fiat/ Romani: Deve restare multinazionale italiana

Roma, 7 feb. (askanews) - "La testa della casa automobilistica deve restare a Torino". Lo dice il ministro dello Sviluppo economico, Paolo Romani in un colloquio con il Corriere della Sera, nel quale sottolinea come per il Governo e per lui "testa" significa non solo la direzione generale "ma anche il centro delle decisioni sui programmi e sulle strategie". La Fiat, dice Romani continua a essere "una multinazionale italiana". A proposito del presunto trasferimento del 'cuore' della Fiat negli Usa, Romani rivela: "ho parlato con Marchionne al telefono e mi ha detto che sono solo battute. Ne abbiamo parlato con Letta e Berlusconi e abbiamo concordato che sulla questione deve intervenire il Governo al massimo livello". Il Governo, spiega ancora il ministro che si dice "ottimista per natura", ha scelto la sua politica industriale, "ha deciso di fare come la Germania e di conservare, potenziandola, la produzione manifatturiera. In questa ottica l'industria dell'auto per l'Italia è strategica e la Fiat dovrà coniugare" il suo sviluppo di multinazionale alla conquista dei mercati mondiali con tale impostazione.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Cambi
Cambi, euro in calo sul dollaro ai minimi da 21 mesi
Titoli di Stato
Il rendimento del Btp 10 anni torna sopra il 2%
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari