sabato 03 dicembre | 14:47
pubblicato il 12/nov/2013 18:18

Fiat: prodotte 10.000 Maserati nello stabilimento di Grugliasco

Fiat: prodotte 10.000 Maserati nello stabilimento di Grugliasco

(ASCA) - Roma, 12 nov - E' stato celebrato oggi, nello stabilimento Avv. Giovanni Agnelli di Grugliasco (Torino) il raggiungimento del traguardo delle prime 10.000 Maserati prodotte. Inaugurato il 30 Gennaio di quest'anno, nello stabilimento torinese, che si affianca allo storico impianto di Modena, vengono attualmente realizzate le due nuove berline di lusso della casa del Tridente: Quattroporte e Ghibli. ''Con due turni di lavoro giornalieri - spiega la Casa automobilistica - lo stabilimento, in forte crescita produttiva, e' oggi in grado di sfornare quotidianamente circa 140 vetture dei due modelli. Dall'inizio della produzione, che ha coinciso con il lancio della nuova Quattroporte, lo stabilimento ha prodotto circa 8.200 unita' dell'ammiraglia Maserati. Altrettanto interessante il dato produttivo della Ghibli che, dall'avvio produttivo di fine luglio di quest'anno e' gia' stata prodotta in oltre 1.800 unita'''.

com-fgl/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Banche
Banche: stop Consiglio Stato a riforma popolari, rinvio Consulta
Mps
Mps, adesioni a conversione bond superano 1 miliardo
Italia-Russia
Putin a Pietroburgo inaugura alta velocità, dopo visita Renzi
Ilva
Ilva, accordo con la famiglia Riva: disponibili oltre 1,3 mld
Altre sezioni
Salute e Benessere
Medici: atleti tendono a sovrastimare problemi cardiovascolari
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari