lunedì 16 gennaio | 23:09
pubblicato il 29/gen/2014 11:42

Fiat: nel 4* trim accelerano ricavi e utile di gestione

Fiat: nel 4* trim accelerano ricavi e utile di gestione

(ASCA) - Roma, 29 gen 2014 - Accelerano i ricavi del gruppo Fiat nell'ultimo trimestre del 2013. Il fatturato infatti e' ammontato a 24 miliardi con una progressione del 10% sullo stesso periodo del precedente esercizio ma del 16% a parita' di cambi.

Nel quarto trimestre 2013 i ricavi sono stati pari a 24 miliardi di euro, in crescita del 10% in termini nominali, ma del 16% a parita' di cambi. Con riferimento alle regioni, i ricavi in NAFTA sono stati pari a 13,3 miliardi di euro, in crescita del 17% in termini nominali (+22% a parita' di cambi). LATAM ha rilevato ricavi per 2,2 miliardi di euro, in calo del 23% (-13% a parita' di cambi) rispetto ad un quarto trimestre 2012 particolarmente positivo che beneficiava degli incentivi fiscali sulle vendite in Brasile. APAC, con ricavi pari a 1,3 miliardi di euro, e' migliorata del 62%. In EMEA, i ricavi sono stati pari a 4,4 miliardi di euro, in calo del 3% rispetto al 2012. I Marchi di Lusso hanno visto crescere i ricavi del 66% a 1,3 miliardi di euro, trainati da Maserati.

I ricavi dei Componenti sono stati pari a 2,1 miliardi di euro, in crescita del 5% in termini nominali rispetto al quarto trimestre 2012 (+10% a parita' di cambi).

Sempre nel quarto trimestre, l'utile della gestione ordinaria e' stato pari a 931 milioni di euro in miglioramento del 5% rispetto allo stesso periodo del 2012 (+11% a cambi costanti). NAFTA ha rilevato un utile di 620 milioni di euro (555 milioni di euro nel quarto trimestre 2012, rideterminato a seguito dell'adozione dell'emendamento allo IAS 19) in crescita del 12% in termini nominali (+17% a cambi costanti), grazie al contributo dei nuovi modelli. Il LATAM ha chiuso il quarto trimestre con un utile di 44 milioni di euro (57 milioni di euro a cambi costanti), in diminuzione rispetto ai 198 milioni di euro del 2012 per effetto della crescita inflazionistica dei costi, un mix sfavorevole e minori volumi. APAC ha migliorato il suo utile della gestione ordinaria del 37%, attestandosi a 63 milioni di euro. Per EMEA la perdita si e' ridotta di 70 milioni di euro, pari a circa il 60%, attestandosi a 50 milioni di euro, grazie al miglioramento del mix prodotti e alle efficienze industriali realizzate. L'utile della gestione ordinaria dei Marchi di Lusso e' cresciuto del 74% a 223 milioni di euro grazie alla forte performance di Maserati, il cui utile e' cresciuto di 110 milioni di euro attestandosi a 123 milioni di euro. L'utile della gestione ordinaria dei Componenti e' aumentato di 15 milioni di euro attestandosi a 70 milioni di euro.

Nel quarto trimestre 2013, l'EBIT e' stato pari a 456 milioni di euro (807 milioni di euro nello stesso periodo del 2012, rideterminato a seguito dell'adozione dell'emendamento allo IAS 19). Al netto delle componenti atipiche, l'EBIT migliora del 2% attestandosi a 939 milioni di euro.

Nel quarto trimestre 2013 gli oneri atipici netti, pari a 483 milioni di euro, sono principalmente riferibili, per circa 390 milioni di euro a svalutazioni di attivita' rilevate a seguito della razionalizzazione delle architetture correlata alla nuova strategia di prodotto specialmente per i marchi Alfa Romeo, Maserati e Fiat, e a oneri per perdite di valore di attivita' relative al business della ghisa di Teksid. A tali importi si aggiungono oneri per 56 milioni di euro derivanti dalla svalutazione dei diritti relativi all'Equity Recapture Agreement in considerazione dell'accordo tra Fiat e VEBA Trust.L'utile netto del quarto trimestre 2013 e' stato pari a 1.296 milioni di euro (224 milioni di euro nello stesso periodo del 2012, rideterminato a seguito dell'adozione dell'emendamento allo IAS 19). La quota di utile attribuibile ai soci della controllante e' stata pari a 860 milioni di euro (7 milioni di euro nell'analogo periodo del 2012). Al netto degli oneri atipici netti e dell'effetto positivo delle imposte differite, l'utile netto sarebbe stato pari a 252 milioni di euro (336 milioni di euro nello stesso periodo del 2012, rideterminato a seguito dell'adozione dell'emendamento allo IAS 19).

did/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Poste
Poste tutela volontariamente clienti investitori del fondo Irs
Luxottica
Luxottica ed Essilor verso fusione, Luxottica vola in borsa (+13%)
Fca
Fca, Berlino: richiamare Jeep Renegade, Fiat 500 e Doblò
Luxottica
Luxottica si unisce a Essilor, nasce leader prodotti per la vista
Altre sezioni
Salute e Benessere
Salute: nuovi Lea in arrivo. In vigore dopo pubblicazione su G.U.
Motori
L'Italia difende Fca dalle accuse tedesche: le sue auto sono in regola
Enogastronomia
Consorzio Valpolicella, conto alla rovescia Anteprima Amarone
Turismo
A Singapore la gara di Danza del leone, caccia i cattivi spiriti
Energia e Ambiente
L'Enel porta energia "verde" all'ambasciata italiana di Abu Dhabi
Moda
Milano Moda Uomo, trionfo di righe e quadri da Missoni
Scienza e Innovazione
Rompicapo galattico per telescopio Hubble
TechnoFun
Rischi del web, ecco le 8 truffe che colpiscono gli italiani
Sistema Trasporti
Milano, ripartono lavori prolungamento M1 fino a Monza Cinisello