venerdì 02 dicembre | 21:04
pubblicato il 18/set/2013 12:38

Fiat: nei centri estivi ospitati 3.500 giovani

(ASCA) - Roma, 18 set - Dalla sostenibilita' al welfare con un unico obiettivo: realizzare progetti e iniziative per aiutare i dipendenti Fiat e le loro famiglie a contrastare in modo costruttivo i riflessi negativi provocati dalla crisi economica.

Alla fine delle attivita' estive e pochi giorni dopo la riapertura delle scuole - si legge in una nota del Lingotto -, sono confortanti i risultati di uno dei progetti piu' articolati legati al welfare Fiat: i Centri Estivi per i figli dei dipendenti di Fiat e Fiat Industrial, una volta piu' conosciuti sotto la denominazione ''Colonie Fiat''.

Quest'anno hanno coinvolto 3.475 giovani con eta' compresa tra gli 8 e i 16 anni.

Questi ragazzi hanno avuto la possibilita', con costi legati alla qualifica aziendale del proprio genitore e al numero di figli iscritti, di vivere un'estate all'insegna della spensieratezza in varie zone d'Italia ed in particolare a Bardonecchia, Cascia, Massa, Ischia, Misano e Urbino. Tra loro ci sono stati anche 300 giovani che hanno avuto la possibilita' di partecipare allo Juventus Summer Camp di Sestriere e Villa Marino di Cascia.

All'iniziativa dei Centri Estivi, denominata Verdeblu e gestita da Fiat Sepin in collaborazione con Keluar, tour operator specializzato nella progettazione educativa di soggiorni per ragazzi, hanno partecipato 1.893 maschi e 1.582 femmine. I ragazzi di eta' compresa tra gli 8 e i 12 anni sono stati 1.732 mentre quelli tra i 13 e i 16 anni sono stati 1.743. Varie le zone di provenienza: oltre a quelli di Torino, i piu' numerosi, hanno partecipato ai Centri Estivi ragazzi provenienti da Milano, Brescia, Bolzano, Tolmezzo, Modena, Suzzara, Bologna, Jesi, Roma, Cassino, Pomigliano, Pratola Serra, Melfi, Termoli, Foggia, Bari e Lecce.

I Centri Estivi sono solo uno dei mille aspetti a cui guarda in tutto il mondo il welfare Fiat che comprende iniziative per favorire il benessere del dipendente sul luogo di lavoro e nella vita privata con particolare riguardo ai temi della salute e dell'ambiente, iniziative a favore della famiglia dei dipendenti e altre azioni dirette a migliorare la conciliazione tra tempi di lavoro e vita privata. Cosi' si puo' passare ad esempio dal Mirafiori Baby, l'asilo che da sei anni si prende cura di 75 bambini figli di dipendenti di Fiat Group Automobiles (per le altre societa' esistono invece asili convenzionati in cui parte della quota e' sostenuta dall'azienda), al sostegno delle famiglie sul fronte educativo e scolastico dei propri figli, passando a programmi integrativi e di assistenza sul fronte sanitario. Molteplici le iniziative per la formazione, l'assistenza fiscale e il tempo libero. Molto apprezzata la possibilita' di svolgere attivita' sportive negli impianti Sisport che, nelle strutture torinesi di oltre 200 mila metri quadrati, hanno visto nel 2012 oltre 500 mila ingressi. Inoltre, ogni anno Sisport organizza il Trofeo Agnelli un'importante manifestazione sportiva aziendale nata nel 1928 e aperta a tutti i dipendenti di Fiat S.p.A. e Fiat Industrial. Nel 2012, oltre 2.500 partecipanti si sono sfidati in 18 discipline sportive in tutta Italia.

red/glr

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Banche
Banche: stop Consiglio Stato a riforma popolari, rinvio Consulta
Eni
Eni: cessato allarme incendio nella raffineria di Sannazzaro
Italia-Russia
Putin a Pietroburgo inaugura alta velocità, dopo visita Renzi
Censis
Censis: ko economico giovani,più poveri di coetanei di 25 anni fa
Altre sezioni
Salute e Benessere
Medici: atleti tendono a sovrastimare problemi cardiovascolari
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari