martedì 06 dicembre | 02:09
pubblicato il 29/gen/2014 14:53

Fiat: mons. Nosiglia, patrimonio torinese non va disperso

(ASCA) - Torino, 29 gen - ''Le scelte di Fiat, ovviamente legittime e prese nell'autonomia e responsabilita' degli azionisti e dei dirigenti, vanno viste da noi prima di tutto nella prospettiva della citta' e del suo territorio. Se e' fondamentale che il gruppo continui a mantenere qui una base produttiva e occupazionale, e' ugualmente importante che a Torino rimangano i centri di progettazione e ricerca che hanno maturato, in oltre un secolo, una cultura dell'automotive di livello mondiale, e che costituiscono anche oggi un ''patrimonio'' di conoscenza, personale qualificato, aziende specializzate che non si puo' e non si deve disperdere''. E' quanto dichiara l'arcivescovo di Torino mons Cesare Nosiglia dopo l'annuncio dello spostamento della sede legale fiscale di fiat all'estero. .''In questo senso - prosegue Nosiglia - la costituzione di un gruppo mondiale rappresenta una sfida precisa al territorio torinese e alle sue istituzioni: e' il momento di dimostrare che siamo in grado di creare le condizioni idonee per essere e rimanere ''attrattivi'' per tutto quanto riguarda il contesto in cui l'azienda deve lavorare: infrastrutture di trasporto, reti di comunicazione, capacita' di offrire sistemi di accoglienza adeguati. Mi pare che oggi la ''vocazione produttiva'', oltre che nel mantenimento dei posti di lavoro diretti e indotti e nella ripresa delle produzioni in particolare sulle linee di Mirafiori, vada progettata e realizzata in un contesto piu' ampio di condizioni favorevoli che, io credo, la citta' di Torino e il suo territorio sono in grado di garantire''.

com/eg/cam

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Borsa
Vittoria No non spaventa la Borsa (-0,21%) ma banche vanno giù
Ferrero
Ferrero si 'mangia' i biscotti belgi Delacre
Titoli di Stato
Il rendimento del Btp 10 anni torna sopra il 2%
Cambi
Cambi, euro in calo sul dollaro ai minimi da 21 mesi
Altre sezioni
Salute e Benessere
Diabete, arriva in Italia penna con concentrazione doppia insulina

Roma, 5 dic. (askanews) - Un'iniezione "morbida", più facile, e una penna con il doppio delle unità di insulina disponibili per ridurre il numero di device da gestire: un...

Enogastronomia
Festa a Roma con Heinz Beck per i 30 anni del Gambero Rosso
Turismo
Eden Travel Group, il SalvaVacanza spinge l'advance booking
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Spazio, nuovo successo per il razzo italiano Vega
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari