sabato 21 gennaio | 19:22
pubblicato il 18/gen/2011 07:43

Fiat/ Marchionne:La sfida, salari tedeschi e azioni agli operai

A La Repubblica: Intesa Mirafiori estesa anche a Melfi e Cassino

Fiat/ Marchionne:La sfida, salari tedeschi e azioni agli operai

Roma, 18 gen. (askanews) - Rompere il sistema ingessato "dove tutti sanno che noi imprese italiane siamo fuori dalla competitività, non possiamo farcela, eppure tutti fanno finta di niente". Sergio Marchionne lancia la sfida per la nuova Fiat: "cambiare le regole per garantire la Fiat e chi ci lavora. E' l'unica strada. Non solo: a dire il vero è l'ultima strada". La sfida, spiega l'ad di Fiat in una intervista a La Repubblica, è quella di aumentare i salari, arrivando "al livello della Germania e della Francia" e alla partecipazione degli utili ai dividendi. "Ma prima di parteciparli gli utili dobbiamo farli", precisa l'ad. E dichiara: "Non c'è alternativa" al fatto che il nuovo contratto, dopo Pomigliano e Mirafiori (dove "il discorso è chiuso"), investirà anche Melfi e Cassino. "Non possiamo vivere in due mondi. Io spero che, visto l'accordo alla prova, non vorranno vivere nel secondo mondo nemmeno gli operai".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Carrefour
Carrefour annuncia 500 esuberi e i sindacati preparano scioperi
Alimenti
Obbligo di indicazione di origine sui latticini: ecco il vademecum
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4