domenica 11 dicembre | 07:58
pubblicato il 18/gen/2011 07:43

Fiat/ Marchionne:La sfida, salari tedeschi e azioni agli operai

A La Repubblica: Intesa Mirafiori estesa anche a Melfi e Cassino

Fiat/ Marchionne:La sfida, salari tedeschi e azioni agli operai

Roma, 18 gen. (askanews) - Rompere il sistema ingessato "dove tutti sanno che noi imprese italiane siamo fuori dalla competitività, non possiamo farcela, eppure tutti fanno finta di niente". Sergio Marchionne lancia la sfida per la nuova Fiat: "cambiare le regole per garantire la Fiat e chi ci lavora. E' l'unica strada. Non solo: a dire il vero è l'ultima strada". La sfida, spiega l'ad di Fiat in una intervista a La Repubblica, è quella di aumentare i salari, arrivando "al livello della Germania e della Francia" e alla partecipazione degli utili ai dividendi. "Ma prima di parteciparli gli utili dobbiamo farli", precisa l'ad. E dichiara: "Non c'è alternativa" al fatto che il nuovo contratto, dopo Pomigliano e Mirafiori (dove "il discorso è chiuso"), investirà anche Melfi e Cassino. "Non possiamo vivere in due mondi. Io spero che, visto l'accordo alla prova, non vorranno vivere nel secondo mondo nemmeno gli operai".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Francia
Francia, è penuria di tartufi e i prezzi volano alle stelle
Petrolio
Scatta la prima stretta globale all'offerta di petrolio da 15 anni
Brexit
Dijsselbloem dice che dalla Brexit non nascerà una nuova "City" Ue
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Furono i sardi i primi a produrre vino nel Mediterraneo
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
All'Isola della Sostenibilità il mondo dell'economia circolare
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Le tecnologie spaziali che aiutano la sostenibilità
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina