mercoledì 25 gennaio | 02:33
pubblicato il 30/lug/2014 14:57

Fiat: Marchionne, soglia 500 mln per diritti recesso non superabile

(ASCA) - Torino, 30 lug 2014 - Se i diritti di recesso legati alla fusione tra Fiat e Chrysler dovessero comportare un esborso superiore ai 500 milioni di euro, l'operazione non si fara'. E' questa la posizione di Sergio Marchionne, amministratore delegato della Fiat, espressa nella conference call con gli analisti. ''Sul mercato c'e' chi si e' chiesto se la cifra (di 500 milioni, ndr) puo' essere superata. La risposta e' no. La cifra non puo' essere superata per nessuna ragione'', ha detto Marchionne in conference.

''Per essere assolutamente chiari - ha sottolineato il manager - il merger tra Fiat e Chrysler sara' senza effetti, perche' la nuova societa' avra' gli stessi azionisti''.

prs/did/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Generali
Generali, il mercato scommette sulla scalata di Intesa Sanpaolo
Usa
Trump vede produttori auto, anche Marchionne, e promette "spinta"
Generali
Battaglia su Generali infiamma titolo, vola Mediobanca
Taxi
Faro Antitrust su radio taxi, al via due istruttorie
Altre sezioni
Salute e Benessere
Salute, ok Camera a mozione contro l'abuso di antibiotici

Roma, 24 gen. (askanews) - "Approvata dalla Camera la nostra mozione contro la resistenza agli antibiotici, un fenomeno che, di questo passo, entro il 2050 potrebbe diventare...

Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Del Pesce sarà main sponsor di Aquafarm 2017
Turismo
Alla scoperta di Piacenza con Sorgentedelvino Live
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio, Pasquali: Leonardo pronta a cogliere opportunità sviluppo
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4