domenica 04 dicembre | 11:05
pubblicato il 30/lug/2014 14:57

Fiat: Marchionne, soglia 500 mln per diritti recesso non superabile

(ASCA) - Torino, 30 lug 2014 - Se i diritti di recesso legati alla fusione tra Fiat e Chrysler dovessero comportare un esborso superiore ai 500 milioni di euro, l'operazione non si fara'. E' questa la posizione di Sergio Marchionne, amministratore delegato della Fiat, espressa nella conference call con gli analisti. ''Sul mercato c'e' chi si e' chiesto se la cifra (di 500 milioni, ndr) puo' essere superata. La risposta e' no. La cifra non puo' essere superata per nessuna ragione'', ha detto Marchionne in conference.

''Per essere assolutamente chiari - ha sottolineato il manager - il merger tra Fiat e Chrysler sara' senza effetti, perche' la nuova societa' avra' gli stessi azionisti''.

prs/did/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Energia
Elettricità, Cgia: per piccole imprese la più cara in Eurozona
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari