lunedì 27 febbraio | 06:15
pubblicato il 05/mar/2013 12:55

Fiat: Marchionne, per quota Veba in Chrysler non serve aumento capitale

(ASCA) - Ginevra, 5 mar - Non serve un aumento di capitale per rilevare la quota di Chrysler in mano al fondo Usa Veba.

Lo ha detto Sergio Marchionne, ad di Fiat e Chrysler, al salone dell'auto di Ginevra ricordando che il gruppo ha abbastanza liquidita'. Marchionne ha sottolineato che occorre dare una valutazione chiara ai titoli in mano a Veba e vedere se e' possibile che la Fiat rimpiazzi l'Ipo. ''Se non riusciamo a trovare un accordo, l'Ipo e' inevitabile, ma la scelta e' del Veba, non nostra'', ha sottolineato Marchionne.

E se Veba lo chiedera' l'Ipo potra' essere pronta nel terzo trimestre dell'anno. ''E' iniziato il processo di analisi di valutazione degli intermediari finanziari, dobbiamo verificare i potenziali candidati'', ha aggiunto Marchionne.

eg/sam/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Lavoro
Lavoro, Renzi: rivoluzionerò welfare con lavoro di cittadinanza
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech