sabato 03 dicembre | 19:30
pubblicato il 05/mar/2013 12:55

Fiat: Marchionne, per quota Veba in Chrysler non serve aumento capitale

(ASCA) - Ginevra, 5 mar - Non serve un aumento di capitale per rilevare la quota di Chrysler in mano al fondo Usa Veba.

Lo ha detto Sergio Marchionne, ad di Fiat e Chrysler, al salone dell'auto di Ginevra ricordando che il gruppo ha abbastanza liquidita'. Marchionne ha sottolineato che occorre dare una valutazione chiara ai titoli in mano a Veba e vedere se e' possibile che la Fiat rimpiazzi l'Ipo. ''Se non riusciamo a trovare un accordo, l'Ipo e' inevitabile, ma la scelta e' del Veba, non nostra'', ha sottolineato Marchionne.

E se Veba lo chiedera' l'Ipo potra' essere pronta nel terzo trimestre dell'anno. ''E' iniziato il processo di analisi di valutazione degli intermediari finanziari, dobbiamo verificare i potenziali candidati'', ha aggiunto Marchionne.

eg/sam/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Mps
Mps, adesioni a conversione bond superano 1 miliardo
Energia
Elettricità, Cgia: per piccole imprese la più cara in Eurozona
Altre sezioni
Salute e Benessere
Disturbi del sonno? 10 regole ambientali per dormire meglio
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari