venerdì 20 gennaio | 09:20
pubblicato il 05/mar/2013 12:55

Fiat: Marchionne, per quota Veba in Chrysler non serve aumento capitale

(ASCA) - Ginevra, 5 mar - Non serve un aumento di capitale per rilevare la quota di Chrysler in mano al fondo Usa Veba.

Lo ha detto Sergio Marchionne, ad di Fiat e Chrysler, al salone dell'auto di Ginevra ricordando che il gruppo ha abbastanza liquidita'. Marchionne ha sottolineato che occorre dare una valutazione chiara ai titoli in mano a Veba e vedere se e' possibile che la Fiat rimpiazzi l'Ipo. ''Se non riusciamo a trovare un accordo, l'Ipo e' inevitabile, ma la scelta e' del Veba, non nostra'', ha sottolineato Marchionne.

E se Veba lo chiedera' l'Ipo potra' essere pronta nel terzo trimestre dell'anno. ''E' iniziato il processo di analisi di valutazione degli intermediari finanziari, dobbiamo verificare i potenziali candidati'', ha aggiunto Marchionne.

eg/sam/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Petrolio
Petrolio, Aie rivede al rialzo domanda mondiale, cala offerta Opec
Ilva
Ilva, Laghi: in 2016 produzione +23% con 5,8 mln tonnellate
Bce
Bce conferma a zero principale tasso di interesse dell'area euro
Terremoti
Terremoto, Juncker: Ue pronta a mobilitare tutti i suoi strumenti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
Moto, Ducati e Diesel insieme per una Diavel post-apocalittica
Enogastronomia
Consorzio Valpolicella: in Usa il 10% della produzione di Amarone
Turismo
Da Bookingfax una App per riportare turisti in Agenzia di viaggio
Energia e Ambiente
Ambientalisti italiani in piazza per Trump
Moda
Moda, dopo Milano Brandamour apre uno show room anche a New York
Scienza e Innovazione
Alibaba diventa partner delle Olimpiadi fino al 2028
TechnoFun
Italiaonline si conferma prima internet company italiana
Sistema Trasporti
TomTom City, la piattaforma monitora il traffico in tempo reale