domenica 11 dicembre | 15:04
pubblicato il 11/dic/2011 11:20

Fiat/ Marchionne: Non sono anti-italiano, nuova Panda la prova

Pomigliano scelta irrazionale. Fatta perchè ci sta a cuore Paese

Fiat/ Marchionne: Non sono anti-italiano, nuova Panda la prova

Roma, 11 dic. (askanews) - "Jonh Elkann ed io abbiamo voluto la nuova Panda a Pomigliano perchè la Fiat ha una storia di 112 anni nel nostro paese: ci stanno a cuore l'Italia e tutti gli uomini e le donne che lavorano con noi". Sergio Marchionne, in un colloquio con il Corriere della Sera dal titolo "ecco perchè non sono l'anti-italiano", ha sottolineato come "trasferire la produzione della nuova Panda dalla Polonia a Pomigliano d'Arco èstata una scelta irrazionale e controcorrente, che ha sorpreso soprattutto gli investitori e gli analisti, per rilanciare l'industria dell'auto in uno stabilimento difficile che stiamo trasformando in un centro di eccellenza". La nuova Panda - ha affermato fra l'altro Marchionne - è una grande occasione per dimostrare al mondo che gli italiani sanno lavorare bene e che hanno tutte le potenzialità per rilanciare il nostro Paese"

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Petrolio
Scatta la prima stretta globale all'offerta di petrolio da 15 anni
Brexit
Dijsselbloem dice che dalla Brexit non nascerà una nuova "City" Ue
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Furono i sardi i primi a produrre vino nel Mediterraneo
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
All'Isola della Sostenibilità il mondo dell'economia circolare
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Le tecnologie spaziali che aiutano la sostenibilità
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina