martedì 17 gennaio | 12:18
pubblicato il 09/lug/2013 13:25

Fiat: Marchionne, non siamo gruppo che vive con soldi dello Stato

Fiat: Marchionne, non siamo gruppo che vive con soldi dello Stato

(ASCA) - Atessa, 9 lug - Sulla Fiat pesano ''pregiudizi sulla qualita' dei prodotti, sull'ingerenza politica e quella, ancora piu' assurda, di vivere alle spalle dello Stato, con soldi e aitu pubblici. La verita' e' che dal 2004 alla fine del 2012, Fiat e Fiat Industrial hanno destinato all'Italia, per investimenti e attivita' di ricerca e sviluppo, 23,5 miliardi. A fronte di questo sforzo, abbimao ricevuto agevolazioni pubbliche, previste dalla norme italiane ed europee, pari a circa 742 milioni. Agevolazioni peraltro disponibili a tutte le aziende europee''. Cosi' Sergio Marchionne, Ad di Fiat e Chrysler, nel suo intervento alla stabilimento Sevel, la joint venture tra Fiat e il gruppo francese Psa, dove si produce il Ducato.

men/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Poste
Poste tutela volontariamente clienti investitori del fondo Irs
Fca
Fca, Berlino: richiamare Jeep Renegade, Fiat 500 e Doblò
Conti pubblici
Conti pubblici: Ue chiede il conto, Italia tratta
Fca
Fca, Delrio: richieste Germania? A Italia non si danno ordini
Altre sezioni
Salute e Benessere
Salute: nuovi Lea in arrivo. In vigore dopo pubblicazione su G.U.
Motori
L'Italia difende Fca dalle accuse tedesche: le sue auto sono in regola
Enogastronomia
Consorzio Valpolicella, conto alla rovescia Anteprima Amarone
Turismo
A Singapore la gara di Danza del leone, caccia i cattivi spiriti
Energia e Ambiente
L'Enel porta energia "verde" all'ambasciata italiana di Abu Dhabi
Moda
Milano Moda Uomo, trionfo di righe e quadri da Missoni
Scienza e Innovazione
Ciberfisica, al via sviluppo tecnologie per affidabilità sistemi
TechnoFun
Rischi del web, ecco le 8 truffe che colpiscono gli italiani
Sistema Trasporti
Tempesta di neve in Tunisia: migliaia di auto intrappolate