lunedì 23 gennaio | 09:52
pubblicato il 13/set/2013 13:07

Fiat: Marchionne, con Veba posizioni non si sono avvicinate

(ASCA) - Torino, 13 set - Con Veba, il fondo del sindacato automobilistico americano proprietario delle quote di minoranza della Chrysler che la Fiat ha intenzione di acquistare, le posizioni non si sono avvicinate. Lo ha detto l'Ad della Fiat Sergio Marchionne a margine di un'intesa con il comune di Torino per il restauro del Faro della Vittoria.

''Noi - ha aggiunto Marchionne - siamo assolutamente determinati o a trovare un accordo con loro o ad andare in borsa''. In questa seconda eventualita' Marchionne ha ammesso che il piano di fusione di Fiat-Chrysler si dilaterebbe.

''Dipende dalla disponibilita' del emrcato nel 4* trimestre del 2013 - ha spiegato -. Tecnicamente e' posibile, ma praticamente no. Il mercato di dicembre non e' un mercato ideale e tendenzialmente l'operazione si sposterebbe nel primo trimestre 2014''. Marchionne ha anche ricordato che entro fine mese il gruppo dovrebbe consegnare alla Sec il documento propedeutico all'ipo Chrysler.

eg/cam/bra

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Nuove postazioni di telemedicina italiana no profit in Africa
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4