martedì 24 gennaio | 20:40
pubblicato il 10/gen/2014 09:40

Fiat: Marchionne, avra' nome nuovo. Quotazione e sede dove ci sono soldi

Fiat: Marchionne, avra' nome nuovo. Quotazione e sede dove ci sono soldi

(ASCA) - Torino, 10 gen 2014 - ''Non sono preoccupato per il rischio downgrading di Moody's''. Cosi' Sergio Marchionne risponde a una domanda del direttore Ezio Mauro su Repubblica di oggi. ''Capisco il loro ragionamento - dice l'ad di Fiat -, ma ricordo che nel 2007 arrivammo a zero debiti, prima che scoppiasse quel bordello nei mercati. Bisognera' vedere con il piano di aprile dei nuovi modelli dove si posizionera' il debito. Io non sono preoccupato, proprio no''. Marchionne scarta poi definitivamente l'ipotesi di un aumento di capitale, ribadendo la bonta' della scelta del convertendo per reperire nuovi mezzi: la ricapitalizzazione ''sarebbe una distruzione di valore. Ci sono metodi, modelli diversi e innovativi per finanziare gli investimenti''. Come il convertendo da un miliardo e mezzo di cui si parla?, domanda Mauro. ''Lasci stare le cifre - risponde l'Ad Fiat -. Ma il convertendo potrebbe essere una misura adatta''. In un passato recente con il convertendo i banchieri italiani si sentivano gia' padroni della Fiat, insiste Mauro. ''Ricordo - risponde Marchionne -, anche perche' quando venivano al Lingotto mancava solo che prendessero la misura delle sedie. Invece la verita' e' che siamo qui, pronti a ripartire, ma abbiamo bisogno di soldi per finanziare la ripartenza''. Quanto alla quotazione, ''Fiat e' quotata a Milano. Poi, andremo dove ci sono i soldi - prosegue Marchionne -. Mi spiego: dove c'e' un accesso piu' facile ai capitali. Non c'e' dubbio che il mercato piu' fluido e' quello americano, quello di New York, ma decidera' il Consiglio di amministrazione. Io sono pronto anche ad andare a Honk Kong per finanziare lo sforzo di Fiat-Chrysler''. Come si chiamera' la nuova societa'? ''Avra' un nome nuovo''. Quando avverra' la fusione? ''Spero subito, con l'approvazione del Consiglio al dividendo Chrysler di 1,9 miliardi. A quel punto il processo e' chiuso, si puo' partire''. Quanto alla sede del gruppo si decidera' ''anche in base alla scelta di Borsa, ma mi lasci dire che e' una questione che ha un valore puramente simbolico, emotivo. La sede di Cnh Industrial si e' spostata in Olanda, ma la produzione che era qui e' rimasta qui''. eg/sam/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Usa
Trump vede produttori auto, anche Marchionne, e promette "spinta"
Generali
Battaglia su Generali infiamma titolo, vola Mediobanca
Taxi
Faro Antitrust su radio taxi, al via due istruttorie
Aeroporti
Aeroporti, Enac: nei prossimi 5 anni investimenti per 4,2 mld
Altre sezioni
Salute e Benessere
Al via Peter Baby Bio, progetto toscano per omogeneizzati Km zero
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Del Pesce sarà main sponsor di Aquafarm 2017
Turismo
Alla scoperta di Piacenza con Sorgentedelvino Live
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio, Pasquali: Leonardo pronta a cogliere opportunità sviluppo
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4