mercoledì 22 febbraio | 16:53
pubblicato il 24/ott/2011 16:14

Fiat/ Marchionne: Assurde accuse di anti-italianità

"Anti-italiano e' chi decide di non investire"

Fiat/ Marchionne: Assurde accuse di anti-italianità

Torino, 24 ott. (askanews) - Dal palco dell'Unione Industriale di Torino, Sergio Marchionne, ha risposto a quanto lo accusano di essere troppo orientato verso gli Stati Uniti. "Quello che stiamo facendo ha l'unico obiettivo di rendere la nostra azienda piu' efficiente, per garantire prospettive solide e durature e per creare benessere nel territorio in cui operiamo. Per questo le accuse di anti-italianita che ho spesso sentito sono semplicemente assurde", ha detto il manager intervenendo al convegno "Make it in Italy", organizzato a Torino da Confindustria. "Anti-italiano semmai eè chi abbandona il Paese, chi decide di non investire", ha osservato Marchionne.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Mps
Mps, Pagani: ancora qualche settimana con Ue, siamo positivi
Alitalia
Alitalia, sindacati disertano tavolo Assaereo su contratto
Toshiba
Toshiba vola in Borsa (+22%) su ipotesi vendita chip
Intesa Sp
Intesa Sp, Gros-Pietro: Generali non ha chiesto ingresso in Cda
Altre sezioni
Salute e Benessere
Carnevale, allarme dermatologi: attenzione a trucchi e maschere
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
150 ettari oliveto sul mare a Menfi, prende vita progetto Planeta
Turismo
Lourdes, destinazione turistica a 360 gradi
Energia e Ambiente
Energia, nanosfere di silicio per finestre fotovoltaiche economiche
Moda
Il business della Moda porta a Milano 1,7 miliardi al mese
Scienza e Innovazione
Accordo Asi-Cmsa per esperimenti su stazione spaziale cinese
TechnoFun
Eutelsat a quota 1000 canali HD trasmessi su propria flotta
Sistema Trasporti
De Caro, alta velocità Brescia-Verona a marzo ok da Cipe