lunedì 23 gennaio | 06:32
pubblicato il 24/ott/2011 16:14

Fiat/ Marchionne: Assurde accuse di anti-italianità

"Anti-italiano e' chi decide di non investire"

Fiat/ Marchionne: Assurde accuse di anti-italianità

Torino, 24 ott. (askanews) - Dal palco dell'Unione Industriale di Torino, Sergio Marchionne, ha risposto a quanto lo accusano di essere troppo orientato verso gli Stati Uniti. "Quello che stiamo facendo ha l'unico obiettivo di rendere la nostra azienda piu' efficiente, per garantire prospettive solide e durature e per creare benessere nel territorio in cui operiamo. Per questo le accuse di anti-italianita che ho spesso sentito sono semplicemente assurde", ha detto il manager intervenendo al convegno "Make it in Italy", organizzato a Torino da Confindustria. "Anti-italiano semmai eè chi abbandona il Paese, chi decide di non investire", ha osservato Marchionne.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Nuove postazioni di telemedicina italiana no profit in Africa
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4