domenica 04 dicembre | 14:03
pubblicato il 24/ott/2011 16:14

Fiat/ Marchionne: Assurde accuse di anti-italianità

"Anti-italiano e' chi decide di non investire"

Fiat/ Marchionne: Assurde accuse di anti-italianità

Torino, 24 ott. (askanews) - Dal palco dell'Unione Industriale di Torino, Sergio Marchionne, ha risposto a quanto lo accusano di essere troppo orientato verso gli Stati Uniti. "Quello che stiamo facendo ha l'unico obiettivo di rendere la nostra azienda piu' efficiente, per garantire prospettive solide e durature e per creare benessere nel territorio in cui operiamo. Per questo le accuse di anti-italianita che ho spesso sentito sono semplicemente assurde", ha detto il manager intervenendo al convegno "Make it in Italy", organizzato a Torino da Confindustria. "Anti-italiano semmai eè chi abbandona il Paese, chi decide di non investire", ha osservato Marchionne.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Energia
Elettricità, Cgia: per piccole imprese la più cara in Eurozona
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari