mercoledì 22 febbraio | 17:31
pubblicato il 02/ago/2013 12:00

Fiat/ Landini: E' andata male, non vogliono applicare sentenza

Chiedono riconoscimento accordo, per ora no nuovi incontri

Fiat/ Landini: E' andata male, non vogliono applicare sentenza

Roma, 2 ago. (askanews) - L'incontro tra la Fiom e la Fiat "è andato male" perchè il Lingotto "non intende applicare la sentenza della Corte costituzionale" che impone la partecipazione della Fiom ai tavoli di trattativa. Lo ha affermato il segretario generale dei metalmeccanici Cgil, Maurizio Landini, dopo la riunione nella sede della Fiat. Il Lingotto "ha riproposto come condizione che la Fiom riconosca l'accordo che non ha firmato". "L'assurdo - ha sottolineato Landini - è che dovremmo riconoscere un accordo che ci ha esclusi per poter avere i diritti sanciti dalla Corte costituzionale. un fatto molto negativo. Nulla - ha aggiunto - ci è stato detto sulle prospettive e gli investimenti e la Fiat non è disponibile a fissare un nuovo incontro".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Mps
Mps, Pagani: ancora qualche settimana con Ue, siamo positivi
Alitalia
Alitalia, sindacati disertano tavolo Assaereo su contratto
Toshiba
Toshiba vola in Borsa (+22%) su ipotesi vendita chip
Intesa Sp
Intesa Sp, Gros-Pietro: Generali non ha chiesto ingresso in Cda
Altre sezioni
Salute e Benessere
Carnevale, allarme dermatologi: attenzione a trucchi e maschere
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
150 ettari oliveto sul mare a Menfi, prende vita progetto Planeta
Turismo
Lourdes, destinazione turistica a 360 gradi
Energia e Ambiente
Una legge per istituire la Giornata del risparmio energetico
Moda
A Londra apre una mostra su Lady Diana, icona della moda
Scienza e Innovazione
Spazio, astronauti italiani e cinesi lavoreranno fianco a fianco
TechnoFun
La Cina leader nel mondo delle app per abbellire i selfie
Sistema Trasporti
De Caro, alta velocità Brescia-Verona a marzo ok da Cipe