venerdì 09 dicembre | 11:27
pubblicato il 02/ago/2013 12:00

Fiat/ Landini: E' andata male, non vogliono applicare sentenza

Chiedono riconoscimento accordo, per ora no nuovi incontri

Fiat/ Landini: E' andata male, non vogliono applicare sentenza

Roma, 2 ago. (askanews) - L'incontro tra la Fiom e la Fiat "è andato male" perchè il Lingotto "non intende applicare la sentenza della Corte costituzionale" che impone la partecipazione della Fiom ai tavoli di trattativa. Lo ha affermato il segretario generale dei metalmeccanici Cgil, Maurizio Landini, dopo la riunione nella sede della Fiat. Il Lingotto "ha riproposto come condizione che la Fiom riconosca l'accordo che non ha firmato". "L'assurdo - ha sottolineato Landini - è che dovremmo riconoscere un accordo che ci ha esclusi per poter avere i diritti sanciti dalla Corte costituzionale. un fatto molto negativo. Nulla - ha aggiunto - ci è stato detto sulle prospettive e gli investimenti e la Fiat non è disponibile a fissare un nuovo incontro".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Bce
Draghi prolunga gli stimoli di 9 mesi e rassicura sull'Italia
Bce
Bce inchioda i tassi a zero e proroga il Qe a tutto il 2017
Bce
Draghi: non vediamo euro a rischio da incertezza politica Italia
Ambiente
Italia rischia sanzioni Ue per mancato trattamento acque reflue
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Domenica 11 dicembre Cantine aperte a Natale
Turismo
Con Volagratis Capodanno low cost da Parigi al Mar Rosso
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Roma, domani al via la terza "Isola della sostenibilità"
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Ricerca, da 2018 l'ERC tornerà a finanziare team multidisciplinari
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina