venerdì 09 dicembre | 12:53
pubblicato il 22/set/2012 11:49

Fiat/ Landini: Da Marchionne un ricatto al Paese

Segretario Fiom: Se sono rappresentativo non lo decide ad Fiat

Fiat/ Landini: Da Marchionne un ricatto al Paese

Vasto, 22 set. (askanews) - "Un imprenditore che dice 'o fate come dico io o me ne vado'" compie "non solo un ricatto ai lavoratori, ma all'intero Paese e agli imprenditori". Lo ha detto il segretario generale della Fiom Maurizio Landini partecipando a un dibattito sul lavoro alla festa dell'Idv a Vasto. "In un Paese non può essere solo l'imprenditore a decidere con chi fare accordi - ha aggiunto Landini -. E quale debba essere la rappresentanza dei lavoratori. Io non farò mai l'errore di decidere chi debba essere la mia controparte. Se io sono rappresentativo lo possono decidere solo i lavoratori, non certo Marchionne".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Bce
Draghi prolunga gli stimoli di 9 mesi e rassicura sull'Italia
Bce
Bce inchioda i tassi a zero e proroga il Qe a tutto il 2017
Bce
Draghi: non vediamo euro a rischio da incertezza politica Italia
Ambiente
Italia rischia sanzioni Ue per mancato trattamento acque reflue
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
L'armonia di Umbria jazz sposa l'eccellenza dei vini di Orvieto
Turismo
Con Volagratis Capodanno low cost da Parigi al Mar Rosso
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Roma, domani al via la terza "Isola della sostenibilità"
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Ricerca, da 2018 l'ERC tornerà a finanziare team multidisciplinari
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina