sabato 21 gennaio | 10:06
pubblicato il 22/set/2012 11:49

Fiat/ Landini: Da Marchionne un ricatto al Paese

Segretario Fiom: Se sono rappresentativo non lo decide ad Fiat

Fiat/ Landini: Da Marchionne un ricatto al Paese

Vasto, 22 set. (askanews) - "Un imprenditore che dice 'o fate come dico io o me ne vado'" compie "non solo un ricatto ai lavoratori, ma all'intero Paese e agli imprenditori". Lo ha detto il segretario generale della Fiom Maurizio Landini partecipando a un dibattito sul lavoro alla festa dell'Idv a Vasto. "In un Paese non può essere solo l'imprenditore a decidere con chi fare accordi - ha aggiunto Landini -. E quale debba essere la rappresentanza dei lavoratori. Io non farò mai l'errore di decidere chi debba essere la mia controparte. Se io sono rappresentativo lo possono decidere solo i lavoratori, non certo Marchionne".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Alitalia
Alitalia, Messina: da tutti c'è volontà di risolvere situazione
Mediaset
Mediaset, P.S. Berlusconi: Vivendi? Se ne esce per vie legali
Ue
Antonio Fazio: disoccupazione e povertà grandi mali d'Europa
Agroalimentare
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4