lunedì 16 gennaio | 13:55
pubblicato il 23/set/2012 13:34

Fiat, governo e azienda si impegnano ma resta la rabbia operaia

Fuori da Palazzo Chigi la protesta dei lavoratori

Fiat, governo e azienda si impegnano ma resta la rabbia operaia

Roma (askanews) - Il vertice a Palazzo Chigi tra il governo e la Fiat è stato lungo e si è concluso con una nota congiunta nella quale l'esecutivo e l'azienda, si legge, "hanno concordato di impegnarsi per assicurare nelle prossime settimane un lavoro congiunto utile a determinare requisiti e condizioni per il rafforzamento della capacità competitiva dell'azienda". I vertici di Fiat hanno "manifestato l'impegno a salvaguardare la presenza industriale del gruppo in Italia e in questa prospettiva l'azienda si è detta intenzionata a riorientare il proprio modello di business in Italia in una logica che privilegi l'export, in particolare extra-europeo". Nonostante gli impegni, però, fuori da Palazzo Chigi è andata in scena la rabbia degli operai di Pomigliano.

Gli articoli più letti
Alitalia
Alitalia, Calenda: no a nuova rinazionalizzazione
Fca
Fca, Calenda: Berlino si occupi di Volkswagen
Luxottica
Luxottica ed Essilor verso fusione, Luxottica vola in borsa (+13%)
Luxottica
Luxottica si unisce a Essilor, nasce leader prodotti per la vista
Altre sezioni
Salute e Benessere
Salute: nuovi Lea in arrivo. In vigore dopo pubblicazione su G.U.
Motori
Trump avverte Merkel su commercio: troppe Mercedes negli Usa
Enogastronomia
Consorzio Valpolicella, conto alla rovescia Anteprima Amarone
Turismo
On line il sito del Fondo Astoi a tutela dei viaggiatori
Energia e Ambiente
Energia, Bellanova: Italia con Enea all'avanguardia internazionale
Moda
Milano Moda uomo, i quadri viventi di Antonio Marras
Scienza e Innovazione
Spazio, lanciato razzo di SpaceX dopo l'esplosione di settembre
TechnoFun
Rischi del web, ecco le 8 truffe che colpiscono gli italiani
Sistema Trasporti
Anas: nel 2016 traffico in crescita, su tutta la rete +2,45%