venerdì 02 dicembre | 21:16
pubblicato il 23/set/2012 13:34

Fiat, governo e azienda si impegnano ma resta la rabbia operaia

Fuori da Palazzo Chigi la protesta dei lavoratori

Fiat, governo e azienda si impegnano ma resta la rabbia operaia

Roma (askanews) - Il vertice a Palazzo Chigi tra il governo e la Fiat è stato lungo e si è concluso con una nota congiunta nella quale l'esecutivo e l'azienda, si legge, "hanno concordato di impegnarsi per assicurare nelle prossime settimane un lavoro congiunto utile a determinare requisiti e condizioni per il rafforzamento della capacità competitiva dell'azienda". I vertici di Fiat hanno "manifestato l'impegno a salvaguardare la presenza industriale del gruppo in Italia e in questa prospettiva l'azienda si è detta intenzionata a riorientare il proprio modello di business in Italia in una logica che privilegi l'export, in particolare extra-europeo". Nonostante gli impegni, però, fuori da Palazzo Chigi è andata in scena la rabbia degli operai di Pomigliano.

Gli articoli più letti
Banche
Banche: stop Consiglio Stato a riforma popolari, rinvio Consulta
Mps
Mps, adesioni a conversione bond superano 1 miliardo
Italia-Russia
Putin a Pietroburgo inaugura alta velocità, dopo visita Renzi
Eni
Eni: cessato allarme incendio nella raffineria di Sannazzaro
Altre sezioni
Salute e Benessere
Medici: atleti tendono a sovrastimare problemi cardiovascolari
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari