lunedì 27 febbraio | 05:40
pubblicato il 28/mar/2014 14:01

Fiat: Fismic e associazione quadri difendono premio ai Professional

(ASCA) - Torino, 28 mar 2014 - In un comunicato congiunto le Segreterie Nazionali della Fismic e dell'Aqcf (Associazione quadri e capi Fiat) intervengono sulla questione, recentemente sollevata nei luoghi di lavoro del Gruppo, del premio ai Professional e della sua non estensione ad altri soggetti. ''Innanzitutto - e' scritto nel comunicato congiunto - il premio non e' stato riconosciuto a tutti i Professional, in quanto solo 1 su 2 e' stato premiato; inoltre l'azienda ha deciso di coinvolgere maggiormente nel riconoscimento le aree di progettazione, di ricerca e sviluppo e tutte quelle che operano in anticipo rispetto all'uscita sul mercato di nuovi modelli''. ''Non si tratta pertanto - sostengono Fismic e Aqcf - di togliere qualcosa a qualcun altro, anzi si tratta di riconoscere il raggiungimento di obiettivi e risultati individuali che ciascuno dei premiati ha ottenuto svolgendo con professionalita' i propri compiti, anche con il supporto dei colleghi, Professional e non. Per questo motivo Aqcf e Fismic sosterranno la richiesta, nella trattativa per il rinnovo contrattuale, di riconoscere il sistema di retribuzione variabile conseguente alle valutazioni Plm (gestione del ciclo di vita del prodotto, ndr) anche a impiegati e operai, che quotidianamente svolgono l'attivita' lavorativa con dedizione, impegno e utilizzando la propria esperienza. Inoltre, sempre in sede di rinnovo del contratto collettivo, Aqcf e Fismic ritengono opportuno concentrarsi, in un quadro generale di crisi e di sempre maggiore disagio a carico delle fasce medie di reddito, sul raggiungimento di un risultato positivo del rinnovo del Ccsl che darebbe delle risposte economiche a tutti i lavoratori''. ''Per questo motivo - conclude la nota - Aqcf e Fismic contratteranno, insieme con le altre organizzazioni sindacali firmatarie del Cssl, per ottenere anche quei risultati economici e collettivi, strutturati sulle retribuzioni, che restituiscano agli oltre 80.000 lavoratori dei gruppi Fiat-CnhI quell'ossigeno che la crisi ha tolto in questi anni e sta tuttora togliendo''. com-eg/cam

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Lavoro
Lavoro, Renzi: rivoluzionerò welfare con lavoro di cittadinanza
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech