venerdì 24 febbraio | 03:13
pubblicato il 10/mag/2013 15:06

Fiat: Fiom, Nola riconosce nostra vittoria presso Tribunale Torino

(ASCA) - Roma, 10 mag - ''Il Tribunale di Nola ha dichiarato inammissibile l'art. 28 promosso dalla Fiom-Cgil solo poiche' c'e' gia' la sentenza del Tribunale di Torino. Sentenza alla quale Fiat non ha ottemperato e, proprio per questo, lo stesso giudice di Nola chiarisce che l'Azienda - per la mancata attuazione dell'ordine del Tribunale di Torino - puo' essere oggetto di azione della Fiom-Cgil al fine di dare esecutivita' della sentenza-Ciocchetti e di vedersi riconosciuta profili risarcitori per la lesione all'immagine e della credibilita'''. Lo annuncia Michele De Palma, Coordinatore nazionale per la Fiom-Cgil del Gruppo Fiat ''La sentenza del Tribunale di Nola conferma il comportamento illegale della direzione aziendale - prosegue De Palma -.

Illegale perche' la Fiat ha continuato a negare alla Fiom-Cgil il diritto di rappresentanza attraverso la RSA, il diritto all'assemblea e tutti i diritti sindacali riconosciuti dallo Statuto dei Lavoratori''.

com-sen/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Unicredit
Unicredit: sottoscritto il 99,8% dell'aumento da 13 miliardi
P.A.
P.A., Madia: pronti a riavviare percorso per rinnovo contratto
Mps
Mps, Ft: Bruxelles e Bce divise sul salvataggio
P.A.
P.A., Madia: ok a ultimi cinque decreti, completata la riforma
Altre sezioni
Salute e Benessere
Tribunale malato: per 1 medico su 3 troppo poco tempo per paziente
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Scoperta una nuova specie di mammifero: lo scoiattolo meridionale
Moda
A Londra apre una mostra su Lady Diana, icona della moda
Scienza e Innovazione
I 7 gemelli della Terra: il parere dell'astronauta Maurizio Cheli
TechnoFun
Internet of Things: dopo la "nuvola" si studia la "nebbia"
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech