domenica 26 febbraio | 07:18
pubblicato il 20/dic/2013 17:42

Fiat: Fim-Cisl, incontro 13/1 sia proficuo per rinnovo contratto

(ASCA) - Roma, 20 dic - ''La Fim-Cisl e i lavoratori del Gruppo Fiat Cnh che rappresentiamo si aspettano alla ripresa del confronto il 13 e 14 gennaio ulteriori passi in avanti sugli aspetti normativi e salariali del rinnovo del contratto''.

Lo afferma in una nota il segretario nazionale Fim-Cisl, Ferdinando Uliano, spiegando che ''nella giornata di oggi, nei testi che ci sono stati consegnati, abbiamo fatto alcuni positivi passi in avanti, ma necessitano ancora di ulteriori sforzi da parte dell'azienda per concludere positivamente e definitivamente gli aspetti normativi e salariali. Riguardo agli investimenti e gli impegni presi con noi sugli stabilimenti del Gruppo in Italia, riteniamo necessario accelerare nei tempi in modo da ridurre l'impatto negativo sui volumi e sulle ore di lavoro che la situazione di crisi del settore sta determinando sui lavoratori''.

''In questo senso - prosegue il leader sindacale -, bene la conferma, nella lettera di auguri ai dipendenti del presidente John Elkann e dell'a.d. Sergio Marchionne, degli investimenti italiani e sulle strategie future del Gruppo, ma occorre pero' fare presto a partire dagli stabilimenti di Mirafiori e Cassino''.

com-drc/cam

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech