venerdì 09 dicembre | 15:00
pubblicato il 02/set/2013 18:47

Fiat: Farina (Fim-Cisl), perfezionare regole su rappresentanza

(ASCA) - Roma, 2 set - La nomina dei rappresentanti sindacali della Fiom in Fiat ''e' un atto dovuto che da solo pero' non basta a superare la dannosa contrapposizione tra la Fiom e il Lingotto''. Lo afferma in una nota il segretario generale della Fim-Cisl, Giuseppe Farina, ricordando che ''restano da superare la testardaggine della Fiom nel non voler riconoscere gli accordi sindacali votati a maggioranza e le paventate e inaccettabili minacce della Fiat di sospendere il programma d'investimenti su Mirafiori e Cassino''.

Per il sindacalista, ''la soluzione e' nel perfezionamento delle regole interconfederali unitarie sulla rappresentanza e sulla esigibilita' degli accordi sindacali e da un successivo e non invasivo intervento legislativo che valorizza le regole unitarie e da cogenza all'accordo''.

drc/sam/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Bce
Draghi prolunga gli stimoli di 9 mesi e rassicura sull'Italia
Bce
Draghi: non vediamo euro a rischio da incertezza politica Italia
Francia
Francia, banca centrale taglia stime crescita citando la Brexit
Borsa
La Borsa di Milano brinda alla proroga del Qe Bce, Ftse-Mib +1,64%
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Veronafiere, Usa: le regole import sui vini biologici
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Roma, domani al via la terza "Isola della sostenibilità"
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Ricerca, da 2018 l'ERC tornerà a finanziare team multidisciplinari
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina