giovedì 08 dicembre | 21:32
pubblicato il 20/giu/2014 16:55

Fiat: Farina (Fim Cisl), adesso confronto e responsabilita'

(ASCA) - Roma, 20 giu 2014 - ''Il problema vero che si e' aperto in Fiat e' quello di non essere ancora riusciti dopo sette mesi di trattativa a concludere il rinnovo del contratto''. Lo afferma in una nota il segretario genrale della Fim Cisl, Giuseppe Farina, dopo lo scontro ta l'azienda e i sindacati sul contratto.

''Per la Fim Cisl - aggiunge farina - non sono in discussione le scelte fatte in Fiat ne' la convinzione e l'impegno nel portarle avanti.

Anzi siamo orgogliosi del contributo che gli accordi sindacali hanno dato ai progetti d'investimento e di rilancio della Fiat in Italia; ma la costruzione di un clima aziendale di maggiore condivisione degli obiettivi e una nuova cultura delle relazioni sindacali, non si improvvisa ne la si puo' imporre con i diktat aziendali''.

''Non c'e' alternativa alla conclusione positiva della trattativa aperta e alla ripresa del confronto per il rilancio e una piu' efficace applicazione delle regole sindacali concordate - prosegue il sindacalista - e per fare, quanto eventualmente necessario nella direzione di assicurare una piu' efficace stabilita' del processo produttivo e un piu' alto grado di condivisione e partecipazione dei lavoratori in azienda.

L'enfatizzazione he ha fatto la Fiat dello sciopero della Fiom e' forviante''.

''La Fiom e' oggi in Fiat un'organizzazione largamente minoritaria e ha praticamente seguito tra i lavoratori - conclude Farina -.

Il problema quindi, non e' quello che fa la Fiom, ma e' quello che le relazioni sindacali in Fiat dovranno ancora fare per sostenere gli investimenti e l'occupazione della Fiat-Chrysler nel nostro Paese e far crescere la condivisione e le retribuzioni dei lavoratori.

Per quanto riguarda la Fiom; riconosca i propri errori, firmi gli accordi e sara' la benvenuta''.

com-sen/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Bce
Bce inchioda i tassi a zero e proroga il Qe a tutto il 2017
Ambiente
Italia rischia sanzioni Ue per mancato trattamento acque reflue
Bce
Draghi: non vediamo euro a rischio da incertezza politica Italia
Bce
Draghi prolunga gli stimoli di 9 mesi e rassicura sull'Italia
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Domenica 11 dicembre Cantine aperte a Natale
Turismo
Con Volagratis Capodanno low cost da Parigi al Mar Rosso
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Roma, domani al via la terza "Isola della sostenibilità"
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Ricerca, da 2018 l'ERC tornerà a finanziare team multidisciplinari
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni