domenica 19 febbraio | 15:47
pubblicato il 13/set/2012 17:59

Fiat/ Fabbrica Italia progetto vecchio, mercato auto crollato

"Prodotti e investimenti vanno adeguati ad andamento vendite"

Fiat/ Fabbrica Italia progetto vecchio, mercato auto crollato

Roma, 13 set. (askanews) - Fabbrica Italia non è un "impegno assoluto" della Fiat e il progetto è ormai vecchio di due anni e mezzo fa, anche perchè il mercato dell'auto è crollato. Lo afferma il Lingotto, dopo alcune dichiarazioni "preoccupate" di esponenti del mondo politico e sindacale. Con una nota del 27 ottobre 2011, ricorda la Fiat, l'azienda "aveva annunciato che non avrebbe più utilizzato la dizione 'Fabbrica Italia' perchè molti l'avevano interpretata come un impegno assoluto dell'azienda mentre invece si trattava di una iniziativa del tutto autonoma, che non prevedeva tra l'altro alcun incentivo pubblico". "Da quando Fabbrica Italia è stata annunciata nell'aprile 2010 - aggiunge il Lingotto - le cose sono profondamente cambiate. Il mercato dell'auto in Europa è entrato in una grave crisi e quello italiano è crollato ai livelli degli anni Settanta. quindi impossibile fare riferimento a un progetto nato due anni e mezzo fa. necessario infatti - conclude la Fiat - che il piano prodotti e i relativi investimenti siano oggetto di costante revisione per adeguarli all'andamento dei mercati".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ordini Medici: pubblicità sanitaria selvaggia è allarme sociale
Motori
BMW presenta la nuova Serie 5 berlina
Enogastronomia
"Benvenuto Brunello" Guida Rossa Michelin firma piastrella 2016
Turismo
Turismo, Alpitour amplia la rete su Andalusia e Costa del Sol
Energia e Ambiente
Premio ai Vigili del fuoco per i voli su Amatrice e Rigopiano
Moda
Moda New York, la donna bon ton secondo Carolina Herrera
Scienza e Innovazione
SpaceX, rinviato lancio del Falcon-9 dalla piattaforma Nasa 39-A
TechnoFun
Amazon, a tempo di record i lavori per nuovo centro vicino Roma
Sistema Trasporti
Ibar, Usa e Cina ancora al top per i voli dall'Italia