martedì 17 gennaio | 12:44
pubblicato il 22/nov/2013 19:35

Fiat: Elkann, prendiamo atto di valutazione banche su Chrysler

(ASCA) - Milano, 22 nov - ''C'e' un processo in corso, ci sono delle banche che stanno facendo il loro lavoro e ci sono delle valutazioni che le banche danno e che sono certificate da terzi. Noi ne prendiamo solo atto''. Questo il commento di John Elkann, presidente della Fiat, sulle indiscrezioni di stampa secondo cui le banche avrebbero quantificato in 10 miliardi di dollari il valore del cento per cento di Chrysler.

''Come ben sapete - ha aggiunto Elkann rivolgendosi ai giornalisti al termine di un convegno all'universita' Bocconi di Milano - c'e' un processo in corso per preparare questa Ipo e il lavoro delle banche e' proprio quello di stabilire dei valori. Visto che le banche coinvolte in questo processo sono banche di grandissimo rilievo, i valori che saranno stabiliti sono quelli per cui secondo loro il mercato sara' pronto''.

Quanto all'eventualita' di una possibile riapertura delle trattative con il sindacato americano Veba, ''bisogna prima vedere - ha commentato Elkann - come si svolgera' il percorso''.

fcz/mau/ss

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Poste
Poste tutela volontariamente clienti investitori del fondo Irs
Fca
Fca, Berlino: richiamare Jeep Renegade, Fiat 500 e Doblò
Conti pubblici
Conti pubblici: Ue chiede il conto, Italia tratta
Fca
Fca, Delrio: richieste Germania? A Italia non si danno ordini
Altre sezioni
Salute e Benessere
Salute: nuovi Lea in arrivo. In vigore dopo pubblicazione su G.U.
Motori
Parigi, la protesta dei motociclisti "vintage" francesi
Enogastronomia
In Cina il liquore invecchia nelle canne di bambù
Turismo
A Singapore la gara di Danza del leone, caccia i cattivi spiriti
Energia e Ambiente
L'Enel porta energia "verde" all'ambasciata italiana di Abu Dhabi
Moda
Milano Moda Uomo, trionfo di righe e quadri da Missoni
Scienza e Innovazione
Ciberfisica, al via sviluppo tecnologie per affidabilità sistemi
TechnoFun
Rischi del web, ecco le 8 truffe che colpiscono gli italiani
Sistema Trasporti
Tempesta di neve in Tunisia: migliaia di auto intrappolate