giovedì 23 febbraio | 02:47
pubblicato il 26/set/2013 10:27

Fiat: Elkann, componente italiana cresciuta ma pesa meno

Fiat: Elkann, componente italiana cresciuta ma pesa meno

(ASCA) - Roma, 26 set - ''La componente italiana di Fiat-Chrysler si e' rafforzata. Non si e' capito pero' che la componente italiana non e' piu' predominante come nel passato. Siamo riusciti a espandere il nostro ruolo nel mondo, e cosi' ci siamo rafforzati''. Lo afferma in un'intervista al Corriere della Sera, il presidente del Lingotto, John Elkann, definendo la Fiat ''anche italiana. E' una questione di peso assoluto e di peso relativo: la componente italiana e' cresciuta, ma pesa meno di un tempo nel contesto di un gruppo mondiale; e guai se non fosse cosi'. Nel 2013 prevediamo di vendere piu' auto in Sud America che in Europa''.

Elkann spiega che ''la decisione di investire su prodotti ad alto valore aggiunto come la Maserati e l'Alfa non sarebbe possibile se non avessimo raggiunto dimensioni globali. Ci vorra' del tempo per comprenderlo, ma sara' sempre di piu' cosi'''. red-drc/mau

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Mps
Mps, Pagani: ancora qualche settimana con Ue, siamo positivi
Alitalia
Alitalia, sindacati disertano tavolo Assaereo su contratto
Alitalia
Alitalia, Uilt: pronti a nuovi scioperi, domani confermato
Alitalia
Alitalia, domani sciopero di 4 ore. Sindacati pronti a nuovi stop
Altre sezioni
Salute e Benessere
Carnevale, allarme dermatologi: attenzione a trucchi e maschere
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
150 ettari oliveto sul mare a Menfi, prende vita progetto Planeta
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Una legge per istituire la Giornata del risparmio energetico
Moda
A Londra apre una mostra su Lady Diana, icona della moda
Scienza e Innovazione
Nasa: scoperti sette esopianeti simili alla Terra
TechnoFun
La Cina leader nel mondo delle app per abbellire i selfie
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech