venerdì 09 dicembre | 18:16
pubblicato il 16/mag/2013 12:00

Fiat/ Dopo fusione con Chysler, potrebbe spostare sede negli Usa

Lo scrive Bloomberg. Nessuna decisione è stata ancora presa

Fiat/ Dopo fusione con Chysler, potrebbe spostare sede negli Usa

New York, 16 mag. (askanews) - Dopo la fusione con la controllata americana Chrysler, Fiat potrebbe spostare il suo quartier generale negli Stati Uniti da Torino, che rimarrà la sede di riferimento per l'Europa. Lo scrive Bloomberg che cita tre fonti, secondo cui nessuna decisione definitiva è stata ancora presa. Varie opzioni sembrano essere prese in considerazione dal gruppo guidato da Sergio Marchionne. Lo spostamento rifletterebbe l'andamento promettente del mercato americano delle quattro ruote. Mentre in Europa il settore continua ad arrancare, Fiat si sta concentrando sui mercati capaci di premiare in termini di ritorno sugli investimenti. E infatti dal Nord America, continua Bloomberg, è arrivato il 75% dei profitti operativi del 2012. La quotazione del gruppo Fiat-Chrysler sulla piazza di New York è inoltre un'opzione favorita da Marchionne.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Mps
Mps: da Vigilanza Bce no a proroga tempi per aumento capitale
Francia
Francia, banca centrale taglia stime crescita citando la Brexit
Cambi
L'euro continua a calare dopo le mosse Bce, sotto 1,06 dollari
Natale
Coldiretti: alberi di Natale in 9 case su 10
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Galà di solidarietà per Amatrice a Villa Glori
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Usa, Pecoraro Scanio: nomina Pruitt a Epa pericolo per l'Ambiente
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Europei, Olimpiadi e terremoto, il 2016 su Facebook in Italia
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina