martedì 17 gennaio | 02:33
pubblicato il 01/feb/2013 18:22

Fiat: Di Maulo, no a espedienti per aggirare mobilita' 19 in Fip

(ASCA) - Torino, 1 feb - Tiene alta la guardia contro la Fiom la Fismic, persino dopo l'annuncio Fiat su Pomigliano che dovrebbe trovare anche una soluzione per i 19 operai messi in mobilita' dall'azienda in risposta alle vertenze del sindacato di Landini: ''Fismic e', e rimarra' sempre, contro i sotterfugi, gli inganni e le soluzioni all'italiana'', dice Roberto Di Maulo, leader della Fismic. ''Se si tratta di un'operazione di politica industriale simile a quella che ha visto dal primo gennaio riunificare in Fiat tutte le fabbriche di motori Powertrain, allora siamo d'accordo - dice Di Maulo -. Soprattutto se si avviera' attraverso questo accorpamento un processo di avvicendamento-rotazione di tutti i lavoratori, permettendo ai 1400 ancora fuori dallo stabilimento di ritornare in tempi brevi al lavoro. Ma se si tratta di un mero espediente per aggirare la sentenza del Tribunale sui 19 lavoratori in mobilita', allora saremo fortemente contrari perche' la Fismic e', e rimarra' sempre, contro i sotterfugi, gli inganni e le soluzioni all'italiana''. Di Maulo lo ha sottolineato ad Avellino, a un'assemblea pubblica che ha sancito l'ingresso di numerosi delegati sindacali di fabbrica in rappresentanza di centinaia di iscritti che, nei giorni scorsi, sono passati dalla Fim-Cisl alla Fismic, guidati dal leader storico Giuseppe Zaolino e da altri tre componenti della segreteria di quell'organizzazione.

''E' un segno - ha affermato in proposito Di Maulo - che la coerenza e la trasparenza con cui svolgiamo la nostra attivita' sindacale vengono sempre piu' apprezzate dai lavoratori che hanno bisogno di chiarezza e di un sindacato trasparente, specialmente in questi momenti di crisi economica, che non racconta favole''. ''Per quanto riguarda la crisi Irisbus - ha infine detto il leader Fismic - vigileremo sui numerosi politici, a partire da Bersani e Vendola che hanno fatto campagna elettorale davanti ai cancelli della fabbrica promettendo mirabilie e munifici piani dei trasporti. Chiederemo conto di quanto hanno promesso, in caso di loro vittoria. Ma siamo abbastanza certi, purtroppo, che si tratti dell'ennesimo caso di sciacallaggio politico sulla pelle dei lavoratori''.

com/eg

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Poste
Poste tutela volontariamente clienti investitori del fondo Irs
Fca
Fca, Berlino: richiamare Jeep Renegade, Fiat 500 e Doblò
Luxottica
Luxottica ed Essilor verso fusione, Luxottica vola in borsa (+13%)
Luxottica
Luxottica si unisce a Essilor, nasce leader prodotti per la vista
Altre sezioni
Salute e Benessere
Salute: nuovi Lea in arrivo. In vigore dopo pubblicazione su G.U.
Motori
L'Italia difende Fca dalle accuse tedesche: le sue auto sono in regola
Enogastronomia
Consorzio Valpolicella, conto alla rovescia Anteprima Amarone
Turismo
A Singapore la gara di Danza del leone, caccia i cattivi spiriti
Energia e Ambiente
L'Enel porta energia "verde" all'ambasciata italiana di Abu Dhabi
Moda
Milano Moda Uomo, trionfo di righe e quadri da Missoni
Scienza e Innovazione
Rompicapo galattico per telescopio Hubble
TechnoFun
Rischi del web, ecco le 8 truffe che colpiscono gli italiani
Sistema Trasporti
Milano, ripartono lavori prolungamento M1 fino a Monza Cinisello