domenica 04 dicembre | 20:14
pubblicato il 08/ott/2011 11:01

Fiat/ De Benedetti: Errore l'uscita da Confindustria

Stanno uscendo da Italia, che ha fatto molto per Lingotto

Fiat/ De Benedetti: Errore l'uscita da Confindustria

Dogliani (Cuneo), 8 ott. (askanews) - "Un errore l'uscita di Fiat da Confindustria". Lo ha dichiarato il presidente onorario di CIR, Carlo De Benedetti, a margine della visita di Giorgio Napolitano a Dogliani, per il 50mo anniversario della scomparsa di Luigi Einaudi. Secondo De Benedetti si tratta di un passo che prelude all'abbandono dell'Italia da parte della Fiat. "In realtà la Fiat sta uscendo dall'Italia, non dalla Confindustria. Certamente la Fiat ha fatto molto per il paese, ma credo che l'Italia ha fatto di più per la Fiat" ha aggiunto De Benedetti. Infine l'affondo nei confronti della Fiat: "Francamente non credo si possano addossare al sistema Italia le responsabilita' della mancanza di modelli o il perche' ci facciano portare via le persone migliori, come Luca De Meo e Valter da Silva"', manager che da Torino hanno traslocato alla Volkswagen.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari