sabato 03 dicembre | 03:47
pubblicato il 14/gen/2011 23:45

Fiat/ Dai primi risultati a Mirafiori è testa a testa

I no prevalgono al momento al reparto montaggio

Fiat/ Dai primi risultati a Mirafiori è testa a testa

Roma, 14 gen. (askanews) - Quando lo scrutinio delle 5.213 schede per il referendum di Mirafiori ha superato il 10% si profila un testa a testa tra il no e il sì all'accordo separato. Nel reparto montaggio, tradizionalmente favorevole alla Fiom, il no ha vinto con 362 voti contro i 302 del sì. Il risultato finale si conoscerà solo a notte inoltrata, in quanto le operazioni di spoglio avvengono un seggio alla volta. Al primo seggio hanno votato 442 lavoratori, al secondo 424, al terzo 240, al quarto seggio 218, al quinto 449, al sesto 819, al settimo seggio 732 lavoratori, all'ottavo 836, al nono 669 e nel turno notturno 384 lavoratori. In giornata ci sono state tensioni davanti ai cancelli dello stabilimento torinese. L'atmosfera è stata segnata da rabbia, ma anche da rassegnazione. Pochi sono i convinti, molti i sì per necessità e altrettanti i no di operai fermamente decisi a far saltare l'accordo.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Banche
Banche: stop Consiglio Stato a riforma popolari, rinvio Consulta
Mps
Mps, adesioni a conversione bond superano 1 miliardo
Italia-Russia
Putin a Pietroburgo inaugura alta velocità, dopo visita Renzi
Eni
Eni: cessato allarme incendio nella raffineria di Sannazzaro
Altre sezioni
Salute e Benessere
Medici: atleti tendono a sovrastimare problemi cardiovascolari
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari