sabato 10 dicembre | 16:12
pubblicato il 01/mar/2013 11:34

Fiat: contratto, ancora niente firma. Un altro rinvio

(ASCA) - Torino, 1 mar - Contrariamente alle previsioni anche questa mattina sindacati e azienda non hanno trovato un'intesa per chiudere il rinnovo del contratto di primo livello del gruppo Fiat. Riunitisi all'Unione industriale di Torino dopo l'interruzione di ieri sera quando sembravano mancare pochi dettagli alla definizione dell'accordo, sindacati (Fim, Uilm, Fismic, Ugl e associazioni quadri) e delegazione aziendale non hanno trovato un'intesa sulla parte economica e in particolare sulla decorrenza dell'aumento del minimo salariale. Dopo aver gia' concordato l'entita' dell'aumento, 40 euro lordi al mese, i sindacati hanno chiesto che per il periodo di vacanza contrattuale venga accordata una cifra a titolo di compensazione. Ma l'azienda su questo punto non si e' dichiarata disponibile. Il rischio, per i sindacati, e' di concludere un contratto con una cifra globale sul 2013 inferiore a quella del contratto nazionale di categoria che corrisponde a 35 euro lordi per 13 mensilita'. Con questi presupposti le parti hanno deciso di trovarsi nuovamente la prossima settimana, ma non e' ancora stato definito il giorno.

eg/rl

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Mps
Banche, Fonti Palazzo Chigi: nessun cdm previsto, schema dl pronto
Francia
Francia, è penuria di tartufi e i prezzi volano alle stelle
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Furono i sardi i primi a produrre vino nel Mediterraneo
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
All'Isola della Sostenibilità il mondo dell'economia circolare
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Le tecnologie spaziali che aiutano la sostenibilità
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina