domenica 26 febbraio | 14:19
pubblicato il 04/giu/2014 18:20

Fiat: contratto alla stretta finale sulla ''una tantum''

(ASCA) - Torino, 4 giu 2014 - ''Speriamo di chiudere entro la notte'', dice ottimisticamente Roberto Di Maulo, segretario generale Fismic, dopo che le rappresentanze sindacali di Fim, Uilm, Fismic, Ugl e Associazione Quadri hanno dato nel pomeriggio mandato ai loro delegati nazionali a discutere la poroposta Fiat di una 'una tantum' per il 2014, da erogare a tutti gli 86mila dipendenti del gruppo Fiat e Cnhi, cassintegrati compresi. Le parti restano distanti sul quantum, definito sinteticamente dal segretario nazionale Uilm Eros Panicali, una provocazione'', (le parti sarebbero ma tutto fa presumere che ci si avvii verso una conclusione positiva.

Anche se per l'accordo serviranno ancora diverse ore. ''Si tratta di una proposta strutturale'', precisa Ferdinando Uliano, segretario nazionale Fim, sottolineando che l'ammontare complessivo della una tantum, sara' confermato anche l'anno prossimo attraverso l'adozione generalizzata degli aumenti legati agli obiettivi del Wcm (World class manufacturing), che saranno messi a punto a partire da settembre.

eg/mau

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Lavoro
Lavoro, Renzi: rivoluzionerò welfare con lavoro di cittadinanza
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech