venerdì 24 febbraio | 06:46
pubblicato il 05/set/2014 09:33

Fiat: conferma riapertura bond da 500 mln con scadenza 2022

(ASCA) - Roma, 5 set 2014 - Fiat annuncia il pricing della riapertura da 500 milioni del prestito obbligazionario garantito con cedola fissa del 4.75% e scadenza luglio 2022, per un rendimento a scadenza del 4,25% A seguito dell'annuncio relativo all'intenzione di procedere alla riapertura del prestito obbligazionario con cedola fissa 4,75% e scadenza luglio 2022, emesso il 15 luglio 2014 per 850 milioni, Fiat S.p.A. conferma che l'incremento sara' di ammontare nominale pari a 500 milioni e il prezzo di emissione sara' pari al 103,265%, per un rendimento a scadenza del 4,25%, ridotto di 50 bps rispetto all'emissione originaria.

Il regolamento dell'offerta - si legge in un comunicato - e' atteso per il giorno 9 settembre 2014. L'emissione sara' effettuata da Fiat Finance and Trade Ltd, S.A., societa' interamente controllata da Fiat SpA, nell'ambito del programma di Global Medium Term Notes garantito da Fiat SpA.

La riapertura del prestito ha ricevuto un'ottima accoglienza e gli ordini sono stati di molto superiori all'importo dell'emissione.

did/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Unicredit
Unicredit: sottoscritto il 99,8% dell'aumento da 13 miliardi
P.A.
P.A., Madia: pronti a riavviare percorso per rinnovo contratto
Mps
Mps, Ft: Bruxelles e Bce divise sul salvataggio
P.A.
P.A., Madia: ok a ultimi cinque decreti, completata la riforma
Altre sezioni
Salute e Benessere
Tribunale malato: per 1 medico su 3 troppo poco tempo per paziente
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Scoperta una nuova specie di mammifero: lo scoiattolo meridionale
Moda
A Londra apre una mostra su Lady Diana, icona della moda
Scienza e Innovazione
I 7 gemelli della Terra: il parere dell'astronauta Maurizio Cheli
TechnoFun
Internet of Things: dopo la "nuvola" si studia la "nebbia"
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech